F2 | GP Bahrain 2021: Zhou beffa Lundgaard e conquista la pole position

Zhou fa sua la prima qualifica stagionale per soli tre millesimi, ma è under investigation. Seguono Drugovich e Ticktum, problemi tecnici per Shwartzman

Le prime qualifiche della stagione 2021 di Formula 2 in Bahrain sono andate in archivio con Guanyu Zhou autore della pole position, la terza nella sua carriera nella serie.

Il pilota cinese della UNI-Virtuosi è riuscito sempre a girare senza traffico davanti a se, trovando la miglior prestazione sul finale in 1:42.848. La sua pole position però è in bilico vista l’investigazione arrivata su di lui al termine delle qualifiche per esser passato sotto la bandiera a scacchi due volte, con lo stesso Zhou perplesso all’interno della sua vettura una volta rientrato ai box.

Zhou ha ottenuto la miglior prestazione beffando Christian Lundgaard per soli 3 millesimi, con il danese della ART Grand Prix in seconda posizione andando a formare una prima fila completamente a tinte Alpine Sport Academy per la Feature Race di domenica mattina.

Felipe Drugovich apre la seconda fila a tre decimi dal suo compagno di squadra, con Dan Ticktum ad affiancarlo in quarta posizione a quattro decimi di ritardo dalla vetta.

Juri Vips ottiene il quinto tempo per soli due millesimi davanti a Richard Verschoor, il migliore dei rookie in sesta posizione grazie ad un ottimo tentativo finale. Settimo tempo per Jehan Daruvala davanti al campione della Formula 3 in carica Oscar Piastri, ottavo alla sua prima qualifica in Formula 2 chiusa con un ritardo di sette decimi dalla vetta.

Quinta fila nella Feature Race per Liam Lawson e David Beckmann, che nella prima Sprint Race di domani scatteranno dalla prima fila per via dell’inversione di griglia dei primi dieci classificati di questa qualifica, con il tedesco della Charouz Racing System in pole position alla sua prima gara in carriera in Formula 2.

Undicesimo tempo per Theo Pourchaire davanti a Robert Shwartzman, causa della bandiera rossa esposta a 6 minuti dal termine della sessione: il russo della Prema è rimasto fermo in piena traiettoria sul rettilineo principale vittima di un problema tecnico, l’ennesimo riscontrato da queste vetture.

Qualifiche sottotono per Marcus Armstrong, solo 14° dopo la buona prestazione nelle prove libere di questa mattina. In fondo i due italiani della HWA Racelab Matteo Nannini e Alessio Deledda, rispettivamente in 20° e 22° posizione.

Immagine: Twitter / Formula 2

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS