F2 | GP Arabia Saudita 2021, sprint race 1: primo successo per Marcus Armstrong

Il pilota FDA beffa Lawson alla prima curva e conquista la vittoria, Zhou finisce in fondo ma Piastri non ne approfitta


Primo successo in F2 per Marcus Armstrong, che entra nei libri di storia anche come vincitore inaugurale sulla pista di Jeddah. La prima sprint race del Gran Premio d’Arabia Saudita ha mostrato i grossi limiti del nuovo tracciato cittadino anche in fase di competizione vera e propria, con diversi incidenti e qualche manovra discutibile causati dal layout stesso della pista, che in alcuni punti si presenta eccessivamente rischioso per i sorpassi.

Al pilota dell’academy Ferrari è bastato superare il poleman Liam Lawson alla prima curva e gestire le ripartenze dalle safety car per assicurarsi la prima vittoria nella categoria cadetta, un’autentica boccata d’ossigeno in due stagioni molto più complicate del previsto. Lawson ha completato la doppietta neozelandese con il secondo posto, davanti al compagno di squadra Jüri Vips.

La gara è stata segnata da due safety car, durate entrambe quattro giri. La prima già in partenza, per l’incidente tra Guilherme Samaia e Marino Sato alla curva 4 scatenato però dal tamponamento di Oliver Caldwell ai danni del brasiliani, la seconda al 14° giro per il testacoda e il conseguente schianto di Théo Pourchaire alla curva 22. In generale, i contatti non sono mancati e le alte velocità medie di questo circuito hanno reso il tutto molto pericoloso.

Nella lotta titolata è arrivato un pesante inciampo di Guanyu Zhou. Il pilota cinese si è reso protagonista di un contatto all’inizio del quarto giro con Christian Lundgaard, quando ha cercato di superarlo prendendo l’esterno della prima curva per poi ritrovarsi interno alla seconda; il danese ha chiuso la traiettoria al compagno di academy e lo scontro è stato inevitabile. Zhou è stato costretto ad una sosta ai box per sostituire l’ala anteriore e ha concluso solo 17°, sfruttando l’ultima safety car per sorpassare il solo Caldwell.

Non ne ha approfittato, almeno in termini di punteggio, Oscar Piastri. Il leader del campionato si è battuto a centro gruppo ma la tenacia dell’australiano non si è dimostrata sufficiente: il sorpasso all’esterno subito da Dan Ticktum all’ultima curva gli è costato l’ottavo posto e l’ultimo punto a disposizione, ma il pilota del team Prema si può consolare con la prima fila della griglia invertita della seconda sprint.

Quarta posizione per Felipe Drugovich, che ha preceduto un Robert Shwartzman poi penalizzato di cinque secondi per un sorpasso su Pourchaire ritenuto irregolare: il russo ha scavalcato il francese del team ART al decimo giro, alla variante 4-5, passando per la via di fuga asfaltata; la Direzione Gara ha giudicato irregolare la manovra, sanzionando la Prema #1. Curiosamente, qualche giro prima Ticktum si era reso protagonista di una manovra analoga, nello stesso punto, ai danni di Bent Viscaal, non venendo però sanzionato. Shwartzman è stato retrocesso sesto, alle spalle di Jehan Daruvala, Ticktum ha terminato ottavo dietro a Christian Lundgaard e Viscaal si è preso la pole di gara-2 con il decimo posto.

Buono l’11° posto al debutto per Jack Doohan, che a differenza di quanto accaduto in qualifica è riuscito a precedere il compagno di squadra Clément Novalak, 14°. Gara da gambero per Ralph Boschung, scattato dalla seconda fila ma ben presto scivolato nelle retrovie della classifica fino al 15° posto. Logan Sargeant, terzo tra i debuttanti al traguardo, ha concluso alle spalle dello svizzero del team Campos.

L’unico “vincitore” in chiave campionato di questa gara-1, nonostante la penalità, è stato Shwartzman, risalito a 141 punti e ora a -1 da Zhou. Piastri ha conservato i 40 punti di vantaggio maturati dopo la pole position di ieri. In classifica squadre, pur avendo perso complessivamente un punto, il vantaggio di Prema su Carlin resta ampio: 319 punti contro 232.

L’appuntamento con la seconda sprint race di oggi è per le ore 19:40 italiane.

Classifica:

F2 | GP Arabia Saudita 2021, sprint race 1: primo successo per Marcus Armstrong

Immagine copertina: DAMS Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS