F2 | GP Arabia Saudita 2021: Oscar Piastri vince una Feature Race spezzatino

Doppietta per Piastri che consolida ancor di più il suo vantaggio in campionato su Shwartzman, secondo a completare la doppietta Prema, che conquista il titolo a squadre. Boschung completa il podio, spaventoso incidente al via tra Pourchaire e Fittipaldi.

La lunghissima Feature Race di Formula 2 in Arabia Saudita è andata ad Oscar Piastri, vincitore per la quinta volta in questa stagione che realizza così una doppietta sul nuovo circuito di Jeddah dopo il successo ottenuto nella Sprint Race 2.

La gara ha visto numerosi incidenti, su tutti lo spaventoso impatto al via verificatosi tra Théo Pourchaire ed Enzo Fittipaldi, con il pilota francese rimasto fermo sulla griglia di partenza dopo aver stallato il via allo spegnimento dei semafori, venendo centrato dal pilota brasiliano che a differenza di coloro che scattavano davanti a lui non è riuscito ad evitare la vettura della ART Grand Prix rimasta piantata in pista. I due piloti sono sempre stati coscienti, e una volta estratti dalle loro vetture sono stati trasportati in elicottero al King Fahad Armer Forces Hospital di Jeddah per ulteriori accertamenti sulle loro condizioni fisiche.

La gara è stata ovviamente interrotta con la bandiera rossa, per poi venir ripresa dopo un’interruzione di circa 40 minuti con la distanza di gara portata a 20 minuti più 1 giro, con il punteggio dimezzato e col pit-stop obbligatorio da poter fare solo dopo quattro giri.

Dopo la ripartenza avvenuta dietro la Safety Car, la bandiera rossa ha fatto nuovamente la sua comparsa per via di un incidente che ha visto coinvolti Olli Caldwell e Guillherme Samaia: Caldwell ha perso il controllo della sua Campos finendo in testacoda, Samaia se lo ritrova davanti e non riesce ad evitarlo, finendo col colpirlo e terminare la propria gara a muro. A seguito di questo incidente la Direzione Gara ha esposto nuovamente la bandiera rossa decidendo di non far riprendere la gara, forti della decisione precedente di assegnare un punteggio dimezzato e con ancora 8:14 di gara da disputare.

Con la classifica presa al quinto giro, Piastri vince così la Feature Race, non riuscendo però a chiudere i giochi per il titolo per via del punteggio dimezzato: l’australiano della Alpine Sport Academy ha preso immediatamente il largo dopo la partenza lanciata, realizzando più volte il giro più veloce della gara costruendo un vantaggio di oltre un secondo che lo avrebbe messo al sicuro dagli attacchi degli inseguitori non fornendogli il DRS.

Alle sue spalle in seconda posizione ha chiuso Robert Shwartzman, realizzando la doppietta che consegna alla Prema il titolo a squadre con un round ancora da disputare, bissando così il successo ottenuto nel 2020 con la coppia piloti composta dallo stesso pilota russo e dal Campione in carica Mick Schumacher.

Ralph Boschung completa il podio in terza posizione, ottenuta grazie ad un ottimo scatto iniziale che dal settimo posto sulla griglia di partenza lo ha portato immediatamente alle spalle dei due piloti Prema. Alla ripartenza, il pilota svizzero si è dovuto difendere da Guanyu Zhou, che ha cercato il sorpasso in curva 1 sfiorando addirittura il contatto con la Campos di Boschung, che nel difenderlo lo ha portato anche fuori pista. Per Boschung è il primo podio stagionale, nonché primo della sua intera carriera in Formula 2.

Zhou deve così accontentarsi della quarta posizione davanti al suo compagno di squadra alla UNI-Virtuosi Felipe Drugovich e a Jüri Vips, sesto. Settimo posto per un combattivo Christian Lundgaard davanti a Marcus Armstrong, che prima della bandiera rossa finale aveva perso altre posizioni fino a scivolare fuori dalla zona punti. Completano la Top10 Liam Lawson e Dan Ticktum, rispettivamente in nona e decima posizione, dopo essere venuti a contatto in occasione della prima partenza.

F2 | GP Arabia Saudita 2021: Oscar Piastri vince una Feature Race spezzatino

Con il solo round di Abu Dhabi da disputare, la classifica del campionato vede Piastri sempre più al comando con 213,5 punti contro i 162 del suo compagno di squadra Shwartzman, che segue ora a 49,5 lunghezze di ritardo. Più staccato Zhou, terzo a quota 149 e con un distacco di 64,5 punti.

Immagine: premapowerteam.com

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS

MXGP | GP Spagna 2022 – Anteprima