F2 | GP Abu Dhabi 2021, Sprint Race 1: Daruvala vince, Piastri prende podio e titolo

Jehan Daruvala riesce a conservare la pole derivata dalla griglia invertita, conquistando il secondo successo stagionale. Oscar Piastri rimonta dalla decima piazza, fino alla terza e diventa il campione 2021.

Nella prima gara del week-end di Abu Dhabi si chiudono anche i giochi per il titolo di campione piloti. Oscar Piastri, infatti, grazie al suo terzo posto in rimonta, è il re della F2 2021 e diventa il terzo pilota a vincere GP3/F3 e F2 consecutivamente dopo Charles Leclerc e George Russell.

A vincere la gara, però, è stato Jehan Daruvala alla sua seconda affermazione stagionale, dopo quella in Gara 2 a Monza. Dietro di lui Felipe Drugovich che più volte ha tentato invano di sopravanzare l’indiano, quindi Oscar Piastri a prendersi il podio nelle fasi finali.

F2, GP Abu Dhabi - Sprint Race 1: Jehan Daruvala
Jehan Daruvala, vincitore della Sprint Race 1 di F2 ad Abu Dhabi.

CRONACA DELLA GARA

Allo spegnimento dei semafori Jehan Daruvala riesce a mantenere la prima piazza, mentre Dan Ticktum, che partiva al suo fianco, ha subito perso un paio di posizioni a vantaggio di Felipe Drugovich e Liam Lawson. L’inglese, oltretutto, è finito largo anche in curva 1, perdendo subito terreno da quelli davanti, ma mantenendo la quarta posizione. Il pilota della Carlin ha faticato a più riprese nel corso della prima tornata, effettuando diversi bloccaggi, ma riuscendo a non perdere posizioni.

Oltre a Ticktum a partire male sono stati anche Ralph Boschung, rimasto quasi piantato in griglia di partenza, e Guanyu Zhou che si è ritrovato in nona posizione, scavalcato anche da un ottimo Oscar Piastri. L’australiano, nelle prime curve, è riuscito a portarsi dalla decima posizione, frutto della griglia invertita, alla sesta piazza alla fine del primo giro, alle spalle del compagno di squadra Robert Shwartzman.

Al terzo giro è poi iniziata la cavalcata delle Prema che hanno iniziato a fare di un sol boccone tutti i loro avversari. Il primo a finire nelle fauci della squadra di Grisignano è stato proprio Dan Ticktum, sopravanzato alla staccata di curva 6 dal russo e una curva dopo dall’australiano.

Durante la sesta tornata, sempre alla stessa curva, Shwartzman si è liberato anche di Liam Lawson, mentre il sorpasso di Piastri è stato più difficile, con il campione 2021 che ha dovuto attendere il settimo passaggio per liberarsi del neozelandese.

È stato poi il turno di Zhou, nel corso del decimo giro, di muovere un po’ la classifica. Questa volta il cinese si è riappropriato dell’ottava posizione persa in partenza, ai danni di Boschung. Il cinese ha quindi portato a casa un punticino che potrebbe essere fondamentale nella lotta per mantenere il terzo posto in classifica piloti.

A metà gara si è riaccesa la sfida per la vetta della corsa, con Jehan Daruvala leggermente in difficoltà rispetto a Felipe Drugovich. Il brasiliano è stato per più giri a stretto contatto dell’indiano, tentando più volte di insediarlo in curva 9, con alcuni tentativi che sono quasi sfociati in un contatto tra i due. Il pilota della Carlin è però riuscito ad avere spalle abbastanza larghe per rispedire al mittente gli attacchi del portacolori di UNI-Virtuosi. Il momento di difficoltà di Daruvala è durato solo pochi giri, con l’asiatico che è poi riuscito a cucire un distacco più rassicurante nei confronti del sudamericano.

La gara deve annotare anche un contatto tra Viscaal e Lundgaard in curva 9, con il danese finito in testacoda, ma senza conseguenze. Poco prima di loro, Jack Hughes e Olli Caldwell sono rientrati ai box il primo con un danno al posteriore e il secondo con l’ala danneggiata, probabilmente causata da un contatto tra i due.

L’azione è ritornata al centro dell’attenzione al ventesimo giro quando Piastri si è preso di forza la terza piazza a svantaggio di Shwartzman che si è dovuto accodare in quarta. I due piloti della Prema hanno però provato, nelle fasi finali, a recuperare e sopravanzare Drugovich. Purtroppo per i rappresentanti della squadra veneta, l’inseguimento è iniziato troppo tardi, non riuscendo così a mettere abbastanza pressione al brasiliano.

Dopo 23 giri, Jehan Daruvala ha tagliato per primo il traguardo precedendo Felipe Drugovich e Oscar Piastri sul podio. Quarta piazza per Robert Shwartzman. Nettamente più distaccato Liam Lawson in quinta, seguito da Dan Ticktum, Théo Pourchaire in settima e Guanyu Zhou che ha chiuso la zona punti. Ralph Boschung e Marcus Armstrong sono passati, sotto la bandiera a scacchi, in nona e decima piazza, partendo così dalla prima fila della gara di oggi pomeriggio. Nessun punto assegnato per il giro veloce, conquistato da Olli Caldwell, che ha chiuso fuori dalla top-10 dopo il pit stop.

Piastri è quindi campione della F2 2021 con 223,5 punti, seguito in seconda posizione dal compagno Shwartzman salito a quota 170. Il russo ha 22 lunghezze di vantaggio su Zhou, che è terzo, e potrebbe chiudere la pratica già nel pomeriggio. Il cinese, invece, deve ancora lottare per non perdere la terza posizione, dato che Ticktum ha accorciato le distanze portandosi a soli 6,5 punti dal rivale.

F2, GP Abu Dhabi 2021 - Sprint Race 1: Vince Daruvala, Piastri è campione.
La classifica provvisoria della Sprint Race 1 di F2 ad Abu Dhabi. Vince Daruvala, Piastri campione.

Immagine di copertina: Prema / Twitter

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS