F2 | Correa fuori dal coma indotto, ma ora è lotta contro il tempo

F2
Correa fuori dal coma indotto, ma ora è lotta contro il tempo

Il pilota statunitense necessita quanto prima di un intervento alla gamba destra di 20 Settembre 2019, 23:10

Juan Manuel Correa è uscito dal coma indotto e non necessita più del respiratore artificiale. La notizia è stata comunicata in serata tramite un bollettino medico.

Il pilota statunitense - si legge nel comunicato - è cosciente ma ancora non completamente vigile a causa delle oltre due settimane trascorse in stato di coma indotto. Da un lato si tratta di un'ottima notizia relativamente allo stato dei suoi polmoni, ma ora si tratta di una lotta contro il tempo per gli arti inferiori del pilota statunitense, in particolare la gamba destra.

Correa è debole e resta in terapia intensiva, con le sue condizioni che ora da critiche sono definite gravi. La priorità per i medici, ora, passa appunto dai polmoni agli arti inferiori del pilota, che non sono stati più trattati dal giorno della prima operazione, subito dopo l'incidente subito a Spa-Francorchamps. I medici sono in corsa contro il tempo per un'operazione in sospeso da effettuare alla parte inferiore della gamba destra, necessaria per evitare danni irreversibili all'arto.

Questo intervento non può essere effettuato fino a quando i polmoni non saranno in grado di sostenerne la lunghezza. L'uscita dal coma è un segno del loro miglioramento e si attende quindi il momento per poter operare.

Seguiranno quindi ulteriori comunicati quando sarà ritenuto necessario fornire aggiornamenti.



Condividi