F2 | Arriva la risposta di Cem Bölükbaşı verso Charouz

Matteo Gaudieri - 26 Agosto 2022 - 15:07

Il turco ha rilasciato la sua versione dei fatti dopo la rottura del contratto con Charouz Racing System

Dopo appena ventiquattro ore dalla burrascosa separazione tra Charouz Racing System e Cem Bölükbaşı, non si è fatta attendere la risposta del turco circa il comunicato rilasciato dalla scuderia ceca. Bölükbaşı, in questo caso, era stato incolpato di mancanze contrattuali che hanno costretto Charouz a interrompere gli accordi.

Attraverso i propri profili social, l’ex pilota F1 Esport Series si è lasciato andare in un lungo testo esplicativo circa la sua versione degli eventi, lasciando la porta aperta per un possibile ritorno in campionato.

Di seguito la nota rilasciata da Bölükbaşı:

F2 | Arriva la risposta di Cem Bölükbaşı verso Charouz
Le dichiarazioni di Cem Bölükbaşı (Foto: Instagram / Cem Bölükbaşı)

“Nonostante tutte le nostre buone intenzioni e il nostro atteggiamento costruttivo, sfortunatamente non siamo riusciti a raggiungere un accordo comune sui nuovi termini finanziari del contratto richiesto dal management Charouz per queste ultime quattro gare. Per questo non correrò in Belgio in questo fine settimana. Stiamo esplorando le nostre opzioni legali circa questa presunta cessazione e altre inadempienze contrattuali che noi riteniamo ingiuste”.

“Per me, la F2 non è ovviamente finita e siamo in trattativa con altre squadre per il futuro. Spero di poter condividere buone notizie nel breve periodo”.

“Voglio mettere in chiaro che il lato sportivo della squadra è stato eccellente e la presunta cessazione non è collegata a fattori sportivi. Abbiamo lavorato molto bene come team facendo grandi progressi, per cui vorrei ringraziare i meccanici, gli ingegneri e tutto il personale sportivo per il loro supporto finora, auguro alla squadra ogni tipo di successo per il futuro”.

“Sono consapevole delle mie responsabilità verso i miei sponsor e i giovani volontari del motorsport per il costante supporto nei nostri confronti. Per questo continuerò a fare del mio meglio”.

Immagine di copertina: Facebook / Charouz Racing System