F1 | Una nuova DRS zone per il GP d’Australia

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

In vista del Gran Premio d’Australia che domenica prossima aprirà il mondiale di Formula 1 2018, la FIA ha deciso di inserire sul tracciato dell’Albert Park una nuova zona DRS, che va ad aggiungersi alle due già presenti.

Fino all’anno scorso era presente un unico detection point, 13 metri prima della Curva Stewart (Curva 14), il quale poteva permettere l’attivazione dell’ala mobile nel rettilineo dei box e in quello successivo, dopo la chicane Jones-Brabham. Da quest’anno si aggiungerà un secondo detection point posizionato 170 metri prima della chicane Waite (curve 11-12), che consentirà di azionare il DRS 104 metri dopo la chicane stessa per tutto il successivo rettilineo che porta alla curva Ascari.

A detta della FIA la nuova zona DRS non servirà tanto ad incrementare i sorpassi alla staccata della Ascari, quanto a permettere un ulteriore avvicinamento tra due monoposto prima del rettilineo principale; in questo modo si spera quindi di aumentare il numero di sorpassi ai primi due punti di frenata della pista.

 

Immagine di copertina da https://twitter.com/MercedesAMGF1

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Hamilton-Schumacher, il confronto che “non si può fare” ma tutti facciamo

"Non si possono paragonare". Ma, al tempo stesso, si sprecano pagine. Come questa. Innanzitutto - a patto che...

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE