F1 | Un corto circuito ha causato il problema di Leclerc a Sakhir

F1 | Un corto circuito ha causato il problema di Leclerc a Sakhir

Nei giorni scorsi avevamo analizzato i concitati team radio degli ultimi giri del GP del Bahrain tra Charles Leclerc ed il suo muretto, dopo il problema che ha rallentato la SF90 fino a far perdere al monegasco la sua prima vittoria iridata.

Dagli stessi team radio risultava la perdita del recupero di energia mentre, subito dopo la fine della gara, Mattia Binotto aveva parlato di un problema da approfondire riguardo un cilindro.

Ora è arrivata la nota ufficiale della Ferrari che chiarisce il problema in modo definitivo.

“Nei giorni successivi alla corsa i tecnici e gli ingegneri della Scuderia Ferrari Mission Winnow hanno avuto modo di analizzare nei dettagli a Maranello quanto accaduto alla SF90 e sono arrivati alla conclusione che a penalizzare la vettura è stato un corto circuito interno ad una centralina di attuazione dell’iniezione motore. Questo tipo di anomalia non si era mai presentata sulla componente in questione.” 

Gli errori mostrati dal volante della SF90, quindi, possono essere ricondotti ai problemi di centralina riscontrati dalle analisi interne.

Per quanto riguarda il GP della Cina, è la stessa Ferrari a chiarire che non ci saranno problemi sulla PU utilizzata in Bahrain:

“Charles Leclerc disporrà della power unit impiegata nel Gran premio del Bahrain anche in Cina. L’unità sarà regolarmente montata sulla vettura numero 16 del pilota di Monaco che a Sakhir si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio dopo aver condotto la gara da protagonista fino a pochi giri dal termine.”

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

918FollowersFollow
1,678FollowersFollow
F1 | Un corto circuito ha causato il problema di Leclerc a Sakhir 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE