F1 | Tre giorni di test completati per la Scuderia Ferrari in vista del 2023. Presente anche Vasseur

F1News
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
26 Gennaio 2023 - 17:39
Home  »  F1News

Ferrari chiude la tre giorni di test a Fiorano utile a Shwartzman, Sainz e Leclerc per tornare in forma prima della nuova stagione

Si è conclusa a Fiorano una tre giorni di test con cui i piloti Ferrari, nell’ordine Robert Shwartzman (martedì), Carlos Sainz (ieri) e Charles Leclerc (oggi) hanno ripreso confidenza con una monoposto di F1 dopo la pausa estiva. Per le questioni note di regolamento, i tre piloti hanno potuto girare non con la F1-75 dello scorso anno ma con la SF21 del 2021, monoposto appartenente alla precedente generazione. Ecco il recap di questa tre giorni.

Martedì 24

Poco dopo le ore 10, Robert Shwartzman è uscito dal box della pista di Fiorano al volante della SF21 di due stagioni fa, dando così il via alle attività di pista della Scuderia Ferrari nel nuovo anno. Il test di “risveglio” di fine gennaio è ormai un classico della squadra delle ultime stagioni ed è utile a far riprendere confidenza a piloti, meccanici e ingegneri con le procedure e l’atmosfera di pista.

77 giri. Il development and reserve driver – che in questa stagione si alternerà in presenza alle gare con Antonio Giovinazzi – al mattino ha percorso un numero limitato di giri dal momento che la pista era in condizioni tutt’altro che ottimali a causa del bagnato e delle temperature rigide. Allo stop per la pausa pranzo Shwartzman aveva all’attivo 35 giri con gomme da bagnato. Nel pomeriggio uno scroscio d’acqua ha ulteriormente rallentato il programma ma Robert è comunque riuscito a completare altri 52 giri montando anche gomme da asciutto nel run conclusivo, percorrendo in totale 77 passaggi pari a 259 chilometri.

In garage per buona parte della giornata sono stati presenti anche tre allievi della Ferrari Driver Academy – Arthur Leclerc e soprattutto le due ragazze, Maya Weug e la matricola Aurelia Nobels – che hanno colto l’occasione per vedere da vicino come opera una la squadra corse. Gli altri allievi, al netto di Oliver Bearman, erano in viaggio verso il Kuwait dove saranno impegnati nel secondo appuntamento dei campionati di Formula 4 UAE e di Formula Regional Middle East.

Mercoledì 25

A due giorni dal secondo anniversario dai suoi primi chilometri al volante di una Ferrari, Carlos Sainz è tornato in pista nella seconda giornata del test di “risveglio” organizzato dalla Scuderia a Fiorano. Lo spagnolo si è calato nell’abitacolo della SF21 – la vettura con la quale ha gareggiato nella sua prima stagione a Maranello e a cui è particolarmente legato – uscendo dai box alle 10.08 per assaggiare l’asfalto umido con gomme da bagnato.

119 giri. Lo spagnolo al mattino ha percorso 26 giri, ancora una volta in condizioni di pista molto difficili a causa dell’asfalto inzuppato d’acqua e del freddo. Carlos quando il tracciato ha iniziato ad asciugarsi ha provato anche le gomme slick, ma si è visto costretto a tornare alle Wet per colpa della scarsa aderenza. Nel pomeriggio la pioggia è caduta nuovamente su Fiorano consigliando alla squadra di non prendere rischi inutili. Carlos ha iniziato a girare con pneumatici Wet ma è poi potuto passare alle slick percorrendo 93 giri che hanno portato il totale di giornata a 119 passaggi pari a 354 chilometri. Anche oggi ad osservare da vicino Carlos c’erano Maya Weug e Arthur Leclerc, piloti della Ferrari Driver Academy.

Oggi, giovedì 26

Temperature rigide ma anche, finalmente, un sole splendente hanno caratterizzato l’ultima giornata del test di “risveglio” organizzato dalla Scuderia Ferrari a Fiorano con la SF21. A calarsi in abitacolo questa mattina è stato Charles Leclerc che è arrivato accompagnato dal fratello Arthur, pilota della Ferrari Driver Academy, che ha seguito l’intera tre giorni dal box.

123 giri. Il monegasco è uscito dai box alle 10 in punto per un giro di installazione con gomme da bagnato, ma ha poi proseguito il lavoro con pneumatici da asciutto. Complici le condizioni di pista molto migliorate, Charles fino alla pausa pranzo ha percorso ben 56 giri, completando il programma previsto. Ad osservarlo in garage sono passati anche il Team Principal, Frederic Vasseur, e Carlos Sainz. Nel pomeriggio Leclerc ha continuato a girare con gomme slick portando il totale di giornata a 123 passaggi pari a 366 chilometri. 

Immagini: Media Ferrari

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#8 | GP MONACO
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

24/26 maggio | Montecarlo
Circuit de Monaco | 78 Giri

#monacogp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
P1: Hamilton
FP2: Ven 17:00-18:00
P1: Leclerc
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00
(TV8: Sab 18:30)
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: Dom 18:30)

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)