F1 | Test Barcellona 2020, le dichiarazioni AlphaTauri

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni del team AlphaTauri dopo l’ultima giornata di test F1 a Barcellona.

Franz Tost, Team Principal | “Per la scuderia AlphaTauri i test pre-stagionali sono stati un successo perché la macchina mostra buone prestazioni ed è affidabile. Siamo stati anche molto fortunati con il meteo, perché per la maggior parte del tempo abbiamo avuto particolarmente alte rispetto alla media in questo periodo dell’anno. Solo durante la seconda settimana, in particolare giovedì pomeriggio, il vento ha reso più complicato girare, ma questo ci ha permesso di testare la nostra nuova AT01 in differenti condizioni”.

“Quest’anno abbiamo avuto due giorni di prove in meno, ma credo che abbiamo fatto il massimo e durante questi sei giorni abbiamo imparato molte cose a proposito della macchina, completando 3580 km senza gravi problemi. Abbiamo avuto qualche piccolo inconveniente, il che è normale in questa fase, ma complessivamente siamo soddisfatti di come le cose sono andate”.

“L’intera squadra ha fatto un lavoro fantastico per preparare la macchina in tempo e si è ben comportata durante il ristretto programma di prove in pista. Honda ha fatto un altro passo in avanti con la Power Unit, migliorando sia la prestazione che l’affidabilità, e questo ci ha permesso di girare in modo regolare. Credo che la nostra fase pre-stagionale sia stata di grande valore grazie agli sforzi compiuti da tutti a Bicester, Faenza e Sakura, che ci hanno permesso di provare quasi senza interruzioni”.

“Sia Pierre che Daniil si sono comportati estremamente bene e hanno fornito agli ingegneri dei feedback validi per aiutare lo sviluppo della AT01. Hanno lavorato in modo professionale il che ci ha permesso di analizzare tutti i dati in modo facile ed efficiente. Ho fiducia che saremo ben preparati per la stagione di F1 che sta per iniziare e non vedo l’ora che arrivi la prima gara in Australia”.

Jody Eggington, Direttore Tecnico | “Le condizioni complessive della pista nella mattinata sono migliorate rispetto a ieri e già questo ci ha permesso di raccogliere alcuni dati utili. Il programma mattutino è stato svolto come pianificato, anche se i run finali della sessioni sono stati leggermente compromessi perché eravamo impegnati a gestire un piccolo problema che abbiamo poi risolto durante la pausa pranzo”.

“Nella sessione pomeridiana abbiamo continuato a raccogliere dati utili che serviranno nello sviluppo e nel processo di correlazione [tra pista e fabbrica, ndt]. Abbiamo imparato altro in merito a come la macchina e gli pneumatici si comportano durante i long run e abbiamo completato questa parte del programma usando un paio delle mescole disponibili. Siamo anche riusciti a completare le prove di alcuni elementi importanti negli ultimi run della giornata e questo ci è stato utile. Complessivamente le prove di oggi sono state produttive così come il resto dei test invernali e, con la quantità di chilometri che abbiamo percorso e con i dati che abbiamo raccolto, ora possiamo concentrarci completamente sulla stagione che sta per iniziare”.

Toyoharu Tanabe, Direttore Tecnico Honda F1 | “Sono terminati 6 giorni di test invernali e siamo riusciti ad affrontarli senza alcun inconveniente importante, completando un buon numero di giri con entrambe le squadre. Complessivamente è stata una sessione molto positiva, abbiamo svolto numerose prove sulla Power Unit e raccogliendo moltissimi dati”.

“769 giri con la Scuderia AlphaTauri e 780 giri con Aston Martin Red Bull Racing significano 1549 giri e 7211 km in totale per Honda e questo è un chilometraggio di tutto rispetto. È ancora presto per parlare della competitività di entrambe le squadre in quanto tutti hanno svolto programmi differenti in condizioni variabili in termini di temperatura della pista, vento e umidità, ciascuna delle quali ha un impatto significativo su una moderna macchina da F1. Tuttavia possiamo dire che sia stata una buona preparazione per l’inizio della stagione. Ora affronteremo il processo di analisi dei dati e delle stesse Power Unit che abbiamo usato in questi sei giorni e questo lavoro andrà avanti fino all’ultimo minuto prima della gara inaugurale. Mancano solo 16 giorni prima della gara di Melbourne. Il nostro obiettivo è iniziare la stagione in buone condizioni”.

Daniil Kvyat | “È stato un giorno molto produttivo, abbiamo completato tanti giri e possiamo essere felici del lavoro che abbiamo fatto. Ogni volta che scendiamo in pista continuiamo a imparare e capire molte cose sulla macchina, quindi analizzeremo tutti i dati raccolti oggi, li metteremo assieme e troveremo il pacchetto migliore per la prima gara in Australia. Il problema che abbiamo avuto a inizio giornata durante il mio giro più veloce mi è costato un paio di decimi, ma siamo riusciti a risolverlo durante la pausa e nel pomeriggio tutto è andato secondo i piani”.

Immagini: Alessandro Secchi

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE