F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l’analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]

Per P300.it il commento di Paolo Filisetti sulla nuova AlphaTauri

AlphaTauri ha presentato oggi la AT03, la sua nuova monoposto per il 2022 (Apri la Gallery) . Per P300.it ecco il commento audio di Paolo Filisetti.

Puoi ascoltare l’audio avviando il player o leggere l’analisi di seguito.



L’ANALISI

La AlphaTauri AT03 è la terza vettura vera presentata delle quattro (se includiamo anche la Red Bull). Abbiamo la conferma che, nonostante le regole 2022 siano particolarmente restrittive per quello che riguarda gli ambiti di interpretazione dei concetti da parte degli ingegneri, le monoposto di quest’anno non sono una copia l’una dell’altra ma si differenziano anche in modo estremamente visibile.

F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]

Per quanto riguarda l’AT03, questa monoposto all’avantreno si distingue dalle altre monoposto fin qui presentate per l’interpretazione del suo muso. Più affilato, lungo e che termina a livello del bordo d’ingresso del profilo principale dell’ala. Un’ala che non colpisce per originalità ma lascia intendere che si tratti di una versione provvisoria. Vedremo sicuramente delle evoluzioni di essa in occasione dei test di Barcellona che inizieranno la settimana prossima.

F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]
Il muso della AlphaTauri AT02, la monoposto 2021

Il musetto si discosta in maniera minimale rispetto a quello dello scorso anno. La versione 2021 aveva dei piccoli piloni di sostegno dell’ala, mentre nel 2022 questi supporti non sono presenti, anche per l’assenza della zona neutra che caratterizzava i 50 cm centrali dell’ala.

F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]

Per quanto riguarda le fiancate qui troviamo l’elemento caratterizzante di tutte le monoposto fin qui presentate. Ci siamo resi conto che ogni team ha cercato di utilizzare la lunghezza massima possibile, arrivando fino alla centina anteriore del cockpit.

F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]
L’imboccatura della fiancata sulla AlphaTauri AT03
F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]
L’imboccatura della fiancata sulla Aston Martin AMR22

Le imboccature non sono particolarmente voluminose: anzi, sono abbastanza piccole e ricordano, anche se leggermente più stondate, quelle che abbiamo visto sulla AMR22 di Aston Martin.

F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]
F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]

Quello che colpisce, però, è proprio l’andamento delle fiancate. I pacchi radianti sono tutti concentrati anteriormente e le fiancate scendono, quasi come una rampa di scivolo posteriore, in maniera estremamente brusca; creando, quindi un’ampia zona “Coca Cola” posteriore, come l’abbiamo sempre definita.

Perché questo andamento particolare? Si capisce come gli ingegneri dell’AlphaTauri abbiano cercato di sfruttare il famoso effetto Coanda, caratteristica di tutte le monoposto progettate da Adrian Newey; che non è il progettista di questa AT03, anche se sappiamo bene che Red Bull Technologies sviluppa i progetti congiuntamente tra i due team, pur mantenendo gli uffici tecnici separati.

F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]

L’effetto Coanda sfrutta il flusso d’aria che, incanalandosi in questa ampissima zona posteriore, va ad infilarsi tra gli scivoli del diffusore e quel “megafono” posteriore frutto, proprio, della sciancratura estrema delle fiancate. Si è reso necessario, per i tecnici AlphaTauri, avere uno sfogo dell’aria calda in uscita dai radiatori piuttosto ampio come sezione per garantire lo scambio termico necessario all’affidabilità della Power Unit HRC.

Molto interessante il retrotreno perché questo “megafono” schiaccia il flusso in uscita dalle fiancate e questo dovrebbe permettere una sua accelerazione ed incrementare, grazie anche al traino dell’aria calda in uscita dal posteriore, l’estrazione del flusso inferiore dal profilo estrattore.

F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]
F1 | Tecnica: AlphaTauri AT03, l'analisi di Paolo Filisetti [AUDIO]

Interessante notare poi come l’ala posteriore sia caratterizzata nella parte inferiore (il beam wing) da un doppio profilo. Come abbiamo detto anche per le altre vetture, quest’ala sarà soggetta a vari sviluppi e sarà altrettanto strategica, proprio per la gestione dei flussi d’aria in uscita dal diffusore e quindi la possibilità di potrà incrementare, a secondo della necessità e della tipologia del circuito, la loro estrazione.

L’AT03 è una vettura non banale. Non si notano particolari raffinatezze meccaniche: a livello di air scoop e cofano motore ricorda quella dello scorso anno. Il cofano è dotato di una pinna piuttosto squadrata e lineare, che ricorda anch’essa le vetture del 2021. Una monoposto da scoprire, che punta certamente a consolidare la propria posizione tra i migliori team di centro schieramento. Questo lo sperano sicuramente i piloti, in primis Pierre Gasly.

Immagini: AlphaTauri

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS