F1 | Svolta epocale, approvate tre gare di qualifica nel 2021

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Tre weekend 2021 vedranno la rivoluzione delle gare di qualifica. Alla fine, il format di cui tanto si è parlato è stato approvato all’unanimità tramite voto odierno.

La FIA Formula 1 commission ha approvato oggi all’unanimità l’introduzione di una gara di qualifica in tre appuntamenti del campionato 2021 di Formula 1. Di questi, due saranno europei ed uno extraeuropeo. Silverstone e Monza paiono essere sicuri, mentre si attende il terzo nome.

Il format è studiato per aumentare l’azione in pista e attrarre i fan un modo nuovo ed innovativo. Inoltre permetterà un compromesso tra il premiare team e piloti sulla base del merito e dare la possibilità ai team minori di lottare al sabato per aumentare le chance alla domenica.

Al venerdì ci sarà una sessione di qualifica dopo le prime prove libere che deciderà la griglia di partenza per la gara di qualifica del sabato. Il risultato di questa deciderà la griglia di partenza per la gara della domenica. È stata decisa l’assegnazione di punti per i primi tre classificati della gara di qualifica. Il vincitore guadagnerà tre punti, il secondo classificato due, il terzo classificato uno.

IL FORMAT

Venerdì
– Prima sessione di prove libere da 60 minuti al mattino
– Qualifiche standard al pomeriggio con cinque treni di soft per pilota.

Sabato
– Seconda sessione di prove libere al mattino con un set di gomme da poter scegliere liberamente.
– Gara di qualifica da 100 km con due set di gomme da scegliere liberamente.

Domenica
– Gran Premio della distanza consueta con due rimanenti set di gomme.

In caso di pioggia
– Tre set di gomme Full Wet e quattro di Intermedie all’inizio dell’evento.
– Se le FP1 si disputano con asfalto bagnato, viene assegnato un ulteriore set di Intermedie
– Se la gara di qualifica è bagnata, i team possono riconsegnare un set usato di Full Eet o intermedie per riceverne uno nuovo
– Limite massimo di nove set tra Full Wet e Intermedie

Parco Chiuso
Le norme del Parco Chiuso verranno introdotte a partire dalle qualifiche del venerdì, vietando il cambio di componenti importanti con tre obiettivi:
– Vietare la preparazione di macchine da “qualifica”
– Limitare le ore di lavoro richieste per il giorno successivo
– Permettere una FP2 regolare senza dover riconfigurare le monoposto dopo la qualifica del venerdì.

Dopo l’inizio della gara di qualifica le monoposto saranno in Parco Chiuso Totale. Solo un numero limitato di componenti potrà essere cambiato tra il sabato pomeriggio e la domenica:
– La distribuzione dei pesi
– Il sistema di raffreddamento di cambio e Power unit.

Ci sono comunque cambi che potranno essere effettuati in ogni caso. Se un’ala anteriore dovesse danneggiarsi nella gara di qualifica, un team può cambiarla con quella di una specifica precedente (in caso di assenza di ricambi) senza incorrere in penalità. Tra qualifica e gara di qualifica potranno essere apportate modifiche a molle ed ammortizzatori, camber, convergenza altezza da terra così come definito nell’articolo 10.3 del regolamento tecnico.

DICHARAZIONI

Jean Todt, presidente della FIA: “Sono soddisfatto di vedere che la Formula 1 sta cercando nuovi modi per attrarre i fan ed aumentare lo spettacolo di un weekend di gara con questo concept di gara di qualifica. Questo è stato possibile grazie alla collaborazione di FIA, F1 e di tutti i team. La Formula 1 sta mostrando di essere più forte di sempre con tutti gli attori principali uniti nello stesso percorso e molto lavoro è stato fatto al fine di ottenere un format giusto dal punto di vista sportivo, tecnico e finanziario”.

Stefano Domenicali, Presidente e CEO Formula 1: “Siamo felici che questa opportunità porterà weekend ancora più interessanti ai fan durante il 2021. Vedere i piloti lottare in tutti e tre i giorni sarà un’esperienza incredibile e sono sicuro che i piloti lo apprezzeranno. Sono soddisfatto che tutti i team abbiano supportato questo progetto, è una prova della nostra unità negli sforzi fatti per intrattenere i fan i nuovi modi pur rispettando la tradizione e la meritocrazia dello sport”.

Ross Brawn, Managing Director F1: “Non credo che questo format sarebbe positivo a Monaco. Stiamo considerando alcuni weekend come se fossero dei Grandi Slam durante la stagione. Non credo quindi che si potrà usare per tutto l’anno: penso si potrà avere in alcuni eventi ma decideremo in futuro”.

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci