F1 | Il successo della Haas fa “rodere” qualcuno?

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Sembra che l’inaspettato successo della Haas, team americano al suo debutto, faccia sì piacere, ma ha fatto rodere qualcuno, specie qualche addetto ai lavori nei team più storici e blasonati.

Anche Bernie Ecclestone non si è risparmiato in commenti come: “La Haas è fondamentalmente una Ferrari, e va bene perché è una Ferrari”.

Secondo Pat Symonds della Williams, il concetto di costruttore in F1 è andato lentamente a cambiare, se non a sparire del tutto: “Lo status del costruttore si è gradualmente sgretolato. Alcuni direbbero che è stato eroso e sgretolato del tutto. Haas sicuramente ha fatto una cosa buona, ma non so se questo modo di concepire i costruttori sia la via giusta da intraprendere”.

Questa “via giusta” intesa da Symonds, altro non è che fondare un team da zero, comprando le componenti dalla Ferrari e cercando una partnership e un supporto tecnico nel rispetto delle regole.

Maurizio Arrivabene si era espresso in maniera favorevole verso il team Haas e i risultati sinora conseguiti: “Certamente sono rimasto colpito dai loro risultati. Hanno lavorato molto duramente e dovrebbero essere felici, perché comunque la Haas monta i motori Ferrari”.

P300 MAGAZINE

F1 | Il successo della Haas fa "rodere" qualcuno?

Continua a seguirci

Avatar of Alessandra Leoni
Alessandra Leonihttps://saturnalia.portfoliobox.net
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere, suonare e cantare.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F1 | Il successo della Haas fa "rodere" qualcuno?

Continua a seguirci