F1 | Si riapre il caso Binotto. Il Team Principal avrebbe deciso di lasciare la Ferrari

di Alessandro Secchi @alexsecchi83
25 Novembre 2022 - 11:24

La telenovela Binotto – Ferrari si amplia con un nuovo episodio dopo la fine del mondiale

Neanche il tempo di chiudere le valigie per tornare a casa ed ecco che la telenovela tra Mattia Binotto e la Ferrari aggiunge alla sua stagione un’altra puntata.

Dopo le prime voci lanciate dalla Gazzetta, che davano per certo l’arrivo di Frédéric Vasseur da Alfa Romeo, la secca smentita Ferrari e le parole di Binotto, questa mattina il Corriere della Sera rilancia con un colpo di scena. Ora, infatti, sarebbe il Team Principal ad aver deciso di lasciare l’azienda per aver sentito una mancanza di fiducia generalizzata sul suo operato nel corso del tempo soprattutto dal presidente John Elkann. Secondo quanto riportato dal Corriere, si starebbero già definendo i dettagli dell’uscita, un anno in anticipo rispetto alla scadenza di fine 2023.

binotto

Una svolta che, a questo punto, costringerebbe il team di Maranello a cercare un nuovo TP o, eventualmente, confermare le voci pregresse su Vasseur smentendo se stessa ed aprendo quindi il varco ad altre polemiche per la gestione della Scuderia degli ultimi mesi.

Mattia Binotto è giunto in Ferrari nel 1995 e lascerebbe dopo 28 anni di servizio, nei quali ha vissuto l’epopea d’oro di stampo Schumacheriano fino alla vittoria dell’ultimo titolo mondiale piloti di Kimi Raikkonen nel 2007. Dal 2019 è Team Principal della Scuderia dopo aver ricoperto il ruolo di Direttore Tecnico.

Nel 2022 la Ferrari ha conquistato il secondo posto nel mondiale Costruttori con 554 punti alle spalle della Red Bull, aumentando il bottino rispetti ai 323,5 del 2021 e i 131 del 2020.

Si attendono, come al solito, notizie ufficiali. Anche questa volta il condizionale è più che mai d’obbligo.

Immagine: Media Ferrari