F1 | Qualifiche GP d’Italia: Hamilton schiaccia tutti

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

TELEGRAM | Canale News

TELEGRAM | Gruppo

GOOGLE NEWS

TWITTER

INSTAGRAM

È un Hamilton schiacciasassi quello che domina le qualifiche del Gran Premio d’Italia 2016.

Il campione del mondo in carica ottiene la sua 56a pole position (-9 da Senna, -12 da Schumacher) rifilando addirittura mezzo secondo al compagno Rosberg. 1:21.235 è il tempo dell’inglese, con il tedesco che ha girato invece in 1:21.613.

Seconda fila per le Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Il tedesco ha riguadagnato la terza posizione nell’ultimo giro possibile, andando però largo in parabolica con tutte e quattro le ruote della sua Rossa. Le Ferrari sono distanti 8 e 9 decimi da Hamilton.

Terza fila per un ottimo Valtteri Bottas con la Williams e Daniel Ricciardo con la Red Bull. Il chiacchieratissimo Max Verstappen è in quarta fila con Sergio Perez. L’altra Force India, quella di Nico Hulkenberg, è in quinta fila insieme ad Esteban Gutierrez con a Haas.

Per quanto riguarda le strategie, in Q2 Mercedes ha girato con gomme soft, che saranno poi quelle con cui le due Frecce d’Argento partiranno dalla prima fila nella gara di domani. Anche le Red Bull hanno tentato un primo giro in Q2 con gomme soft, per poi ripiegare sulle supersoft per non rischiare di essere eliminate.

Esclusi dalla Q1 Kvyat (Toro Rosso), Nasr (Sauber), Ericsson (Sauber), Palmer e Magnussen (Renault) e Ocon con la Manor, fermo in pista a pochi minuti dall’inizio della sessione.

Eliminati in Q2 Massa (Williams), Grosjean (Haas, dovrà scontare anche 5 posizioni per la sostituzione del cambio), Alonso (Mclaren), Wehrlein (Manor), Button (Mclaren), Sainz (Toro Rosso).

I tempi delle qualifiche.

photo_2016-09-03_15-02-13

P300 MAGAZINE

F1 | Qualifiche GP d'Italia: Hamilton schiaccia tutti

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F1 | Qualifiche GP d'Italia: Hamilton schiaccia tutti

Continua a seguirci