F1 | Pérez esce allo scoperto: “La Sprint Qualifying non porta niente in più”

Il messicano, dopo il pomeriggio monzese, è il primo a criticare apertamente il format in prova della F1

Il primo pilota a criticare la Sprint Qualifying è Sergio Pérez. Il messicano della Red Bull, dopo la minigara del pomeriggio di Monza, ha parlato a Motorsport.com dichiarando apertamente i suoi dubbi riguardo il format che la Formula 1 sta testando per aumentare lo spettacolo durante i weekend.

Queste le parole del messicano: “È davvero noiosa. Non succede nulla e non vedo il beneficio di avere una Sprint Qualifying. Posso immaginare che sia noiosa anche per i fan: ad essere onesto penso non porti niente in più, specialmente se organizzata in questo modo. Ovviamente è fatta per aumentare lo spettacolo e, alla fine, vedremo se piacerà agli spettatori. Il problema è che, con le attuali macchine, ci vuole un delta importante per superare chi sta davanti, specialmente a Monza. Per averlo, ci deve essere degrado, ma se la gara è troppo corta non ne hai. Forse si sono scelte le piste sbagliate, ma non saprei dove potrebbe funzionare meglio”.

Immagine: Twitter / Red Bull

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM