F1 | Pagelle 2022, McLaren (5,5): Norris 6.8, Ricciardo 4.5

F1
Tempo di lettura: 4 minuti
di Redazione P300.it @p300it
12 Gennaio 2023 - 19:00
Home  »  F1

Seguono le Pagelle di P300.it per la stagione 2022 del team McLaren

Dopo la bella stagione 2021, con la lotta fino alla fine per il terzo posto costruttori con Ferrari, McLaren ha iniziato il nuovo ciclo regolamentare con un passo indietro, che le è costato anche la quarta posizione finale in favore di Alpine. Sono infatti 116 i punti in meno (159 contro 275) conquistati dal Team di Woking nel 2022, con la costante di un Daniel Ricciardo in difficoltà nei confronti di Lando Norris e della monoposto.

La MCL36 non è nata bene, con problemi ai freni posteriori che ne hanno minato i test invernali ed anche la prima gara della stagione in Bahrain. Ci si attendeva una riscossa o un ritorno ai risultati del 2021, ma questi non sono arrivati. Niente vittorie (seppur favorite dalle circostanze come quella di Ricciardo a Monza 2021) ed un solo podio, quello di Norris ad Imola con il terzo posto.

La stagione si è assestata sulla ricerca di punti in top ten e, con i tre top team decisamente troppo lontani, la battaglia si è spostata dalla terza alla quarta posizione nel campionato costruttori con Alpine. Il divario finale di 14 punti (173 a 159) in favore del team francese lascia, come l’anno scorso, un po’ di amaro in bocca per la mancanza di contributo da parte di Daniel Ricciardo. Il divario tra Norris e l’australiano, 122 punti contro 37, è uno dei più alti insieme a quello in Alfa Romeo tra Bottas e Zhou.

In linea generale, comunque, la MCL36 non è mai stata competitiva come la MCL35M, la monoposto che ha chiuso il precedente ciclo regolamentare. Il passo indietro non vale quindi la sufficienza al team di Woking nelle nostre pagelle. La prossima stagione sarà sicuramente interessante da valutare grazie all’arrivo di Oscar Piastri e ad Andrea Stella, nuovo Team Principal al posto del partente Andreas Seidl.

F1 | Pagelle 2022, McLaren (5,5): Norris 6.8, Ricciardo 4.5

Lando Norris: 6.8

Per il secondo anno di fila Lando Norris ha “tenuto in piedi la baracca”, conquistando tre quarti dei punti totali ottenuti dal team in stagione, 122 su 159. Più di così, con Red Bull, Ferrari e Mercedes così avanti, era impossibile fare. Se la monoposto in gara ha spesso mostrato i suoi limiti, Lando almeno in qualifica è riuscito a fare un po’ di differenza in più con diverse partenze in top 5, per poi assestarsi attorno alle posizioni che garantivano comunque buoni punti a fine gara.

Su 22 appuntamenti, Lando ha mancato la top ten solo in cinque occasioni, di cui due dovute a ritiri. Dal punto di vista della consistenza non si può dire sicuramente niente, ma ora ci vuole la macchina per farsi vedere di più là davanti.

Daniel Ricciardo: 4.5

La separazione a fine anno tra Daniel Ricciardo e la McLaren era forse la più attesa da tutti tra appassionati ed addetti ai lavori. Anche il 2022 è stato un anno davvero tremendo per l’australiano, incapace di avvicinarsi alle prestazioni di Norris e in estrema difficoltà con la MCL36.

Il dettaglio preoccupante è che lo stesso tipo di risultati è stato ottenuto in due anni con due monoposto appartenenti a regolamenti completamente diversi. Ad inizio anno, infatti, ci si aspettava che l’australiano, partendo da zero con una nuova monoposto rispetto al compagno, sarebbe tornato su standard più riconosciuti per un pilota del suo nome.

Invece, niente da fare. Stesse difficoltà, stessi risultati negativi a fronte di un impegno comunque riconosciuto anche dal team. Semplicemente, le cose non hanno funzionato e possono esserci mille motivi che possono incorrere in una situazione del genere. Il ritorno in Red Bull nel ruolo di pilota di riserva segna un po’ il fallimento dei suoi ultimi anni. La speranza è che possa ritrovare comunque il sorriso perso in queste ultime stagioni.

Immagine: Media McLaren

I Commenti sono chiusi.