F1 | Ora è ufficiale: il Gran Premio d’Australia 2020 è cancellato per l’emergenza Coronavirus

F1 | Ora è ufficiale: il Gran Premio d’Australia 2020 è cancellato per l’emergenza Coronavirus

Il Gran Premio d’Australia, che doveva dare il via al campionato del mondo 2020, non si correrà a causa dell’emergenza Coronavirus. Mancava solo il comunicato ufficiale della FIA e della F1 a sancire la fine delle ostilità prima ancora del loro inizio. La notizia era nell’aria dopo il ritiro della McLaren dalla gara di Melbourne, ma si è dovuto attendere addirittura la mattina del venerdì australiano prima che arrivasse dalla Federazione, insieme a F1 e agli organizzatori del Gran Premio, la comunicazione ufficiale.

Queste le considerazioni nel comunicato FIA. “Siamo consci del fatto che questa sia una notizia triste per le migliaia di fan pronti a partecipare alla gara. Tutti i biglietti saranno rimborsati interamente e per questo verrà emesso in seguito un nuovo comunicato. Tutte le parti hanno riconosciuto il grande impegno da parte degli organizzatori, dello staff e dei volontari per ospitare l’evento inaugurale del mondiale 2020 di Formula 1 a Melbourne. Si è però giunti alla conclusione che la sicurezza di tutti i membri della famiglia Formula 1 e dell’intera comunità è la priorità assoluta”.

I team principal dei team, dopo la notizia del meccanico McLaren risultato positivo al test del COVID-19, si erano riuniti dopo la mezzanotte (in Australia l’orario è +10 rispetto all’Italia) per discutere il da farsi e ciò che è trapelato è che non ci sia stata l’unanimità sulla decisione di non continuare con l’evento. La notte è quindi passata senza comunicazioni da parte della FIA.

Alle 7.00 del mattino ora locale, mentre Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen si erano già imbarcati per tornare verso l’Europa, si è svolta una nuova riunione con le autorità dello stato di Victoria e, infine, la decisione è stata quella di non proseguire con il programma del weekend, evitando così di mettere a rischio la salute delle persone che lavorano all’interno del Circus e delle migliaia di tifosi che hanno già riempito al giovedì e avrebbero dovuto riempire l’Albert Park per la gara inaugurale della stagione.

Tra le altre cose, i tifosi giunti di prima mattina erano stati fermati ai cancelli di ingresso del circuito in attesa della decisione finale. Si aspettavano fino a 300.000 persone in questo weekend ed il rischio contagio da Coronavirus, in queste condizioni, sarebbe stato decisamente troppo alto.

L’organizzazione del Gran Premio d’Australia si era messa subito in contatto con i vertici di Formula 1 e FIA per capire come gestire la situazione: la preoccupazione per la salute ha, per fortuna, prevalso sugli interessi nello svolgere il Gran Premio. Mercedes aveva anche chiesto ufficialmente la cancellazione del GP per motivi di sicurezza.

Era dal GP del Bahrain 2011 – a causa delle sommosse popolari nel paese – che un Gran Premio non veniva cancellato. Tra una settimana, invece, si dovrebbe correre proprio a Sakhir. Ma, allo stato attuale, resta tutto in sospeso. In questo momento l’inizio del mondiale potrebbe essere davvero a rischio.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,678FollowersFollow
F1 | Ora è ufficiale: il Gran Premio d'Australia 2020 è cancellato per l'emergenza Coronavirus 3
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE