F1 | Non è detta l’ultima parola per il GP Cina 2023

F1GP CinaGran Premi
Tempo di lettura: 2 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
2 Gennaio 2023 - 18:20
Home  »  F1GP CinaGran Premi

Il cambio delle politiche Covid nel paese potrebbe riportare il GP Cina in calendario dopo la cancellazione di qualche settimana fa

La prima novità dell’anno di F1 lato calendario è il possibile ritorno del GP Cina, con l’edizione 2023 che era stata cancellata esattamente un mese fa per le difficoltà legate alla situazione Covid nel paese asiatico.

Il GP, che si corre sul tracciato di Shanghai, non viene disputato dell’edizione 2019, coincidente con il 1000° GP del Circus. Dopo tre anni di assenza sembrava che l’evento potesse tornare nel 2023, con l’iniziale inserimento a calendario nel weekend del 14-16 aprile, tra i GP di Australia e Azerbaijan.

Un mese fa appunto, il 2 dicembre, l’annullamento della gara a causa delle politiche di quarantena per le persone provenienti dall’estero.

Le autorità cinesi hanno però rimosso, a partire dall’8 di gennaio, la necessità di quarantena per i viaggiatori in arrivo. Questo porta ad una rivisitazione totale delle questioni logistiche legate al Gran Premio. Gli organizzatori sarebbero già in contatto con i vertici della F1 per riportare l’evento nella sua collocazione originaria, dato che sin dall’inizio non si era parlato di un’eventuale location sostitutiva.

Non resta che attendere ulteriori conferme da parte degli stessi organizzatori o della F1. Con il suo eventuale ritorno, il calendario salirebbe a 24 gare come originariamente previsto.

Immagine: Media Mercedes

Lascia un commento