F1 | Monza resta in calendario fino al 2024

F1
Monza resta in calendario fino al 2024

Il rinnovo annunciato da Angelo Sticchi Damiani e Chase Carey di 04 Settembre 2019, 23:50

In occasione della festa Ferrari celebrata nel pomeriggio a Milano è arrivata una novità tanto attesa per quanto riguarda il Gran Premio d'Italia.

Il GP sull'Autodromo Nazionale di Monza, infatti, è stato rinnovato per altri cinque anni, fino al 2024 compreso. L'accordo, raggiunto tra Formula 1 e ACI, è stato annunciato in Piazza Duomo direttamente da Angelo Sticchi Damiani, presidente dell'Automobile Club d'Italia, Chase Carey - boss del Circus - e Jean Todt, presidente della FIA.

Il Gran Premio d'Italia è sempre stato in calendario iridato sin dal 1950, con la sola edizione del 1980 disputatasi ad Imola. In dodici occasioni sulle 68 edizioni valide per il campionato del mondo il titolo è stato deciso proprio in questo appuntamento. L'ultima è stata nel 1979, quando Jody Scheckter portò alla Ferrari il titolo dopo il quale iniziò il grande digiuno, lungo ben ventuno anno. Il sudafricano, tra l'altro, sarà protagonista in questo weekend: a 40 anni da quella gara che gli valse il mondiale, risalirà a bordo della sua 312 T4.

Altri due ferraristi detengono due importanti record relativi alla velocità media: quello in gara, di 247.585 km/h, risale al 2003 ed appartiene a Michael Schumacher, vincitore per cinque volte a Monza. Kimi Raikkonen, invece, detiene quello in prova con la pole position dello scorso anno, aggiudicata alla media di 263.587 km/h.

Chase Carey, CEO della Formula 1, ha commentato così l'accordo: "Siamo felici di aver raggiunto un accordo con ACI che assicura la permanenza del Gran Premio d'Italia nel campionato del mondo fino al 2024. Questo è uno dei quattro GP presenti nel 1950 e l'unico, insieme a quello di Gran Bretagna, sempre presente in calendario. Storia, velocità e passione sono parole che gli appassionati del motorsport associano a Monza. Ciò che si prova in questo Gran Premio è unico, come unico è il podio a sbalzo di questa pista. Voglio ringraziare l'ACI ed il suo presidente, Angelo Sticchi Damiani, per il suo impegno; questo accordo di cinque anni significa che una parte del futuro dello sport è al sicuro. Il campionato include location storiche come Monza e ad altre nuove, dove è già presente una buona fanbase e dove vogliamo crescere ancora. Ora, però, non vediamo l'ora di avere una grande gara per questo weekend, preparandoci già per il Gran Premio d'Italia del 2020 e quelli a venire."

Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI"È come vincere un Gran Premio di Formula 1, uno di quelli importanti, combattuti fino alla linea del traguardo, che vale non uno ma ben cinque titoli! È con grande soddisfazione che annuncio la conclusione dell'accordo tra ACI e Formula 1, che garantisce la presenza, per i prossimi cinque anni, del Gran Premio d'Italia nel calendario del campionato mondiale di Formula 1 nel "Tempo della velocità", il Monza Eni Circuit. Un grande risultato per l'ACI, per Monza, per la Regione Lombardia e lo sport italiano in generale, perché apre una prospettiva quinquiennale che fa si allinea con il leggendario passato di Monza, una capitale mondiale del motorsport. È stato un processo lungo, ma il successo fa dimenticare gli rischio ed ogni sforzo, lasciando in noi una grande gioia e la voglia di festeggiare!"



Condividi