F1 | MoneyGram nuovo Title Sponsor del Team Haas dal 2023

di Alessandro Secchi @alexsecchi83
20 Ottobre 2022 - 16:45

Archiviata definitivamente la parentesi Uralkali, Haas pensa al 2023. MoneyGram sarà il nuovo Title Sponsor

Dopo quello che può essere definito il suo anno più travagliato dal punto di vista economico, il Team Haas vede la luce in fondo al tunnel.

È notizia di poche ore fa che il team americano avrà un nuovo Title Sponsor a partire dal 2023, ovvero MoneyGram, colosso dei servizi finanziari – in particolare trasferimento di denaro – con sede a Dallas, Texas. Ed è proprio dal Texas, in occasione del GP degli Stati Uniti che si terrà ad Austin, che Haas e MoneyGram hanno annunciato la nuova partnership che avrà inizio dal 2023, sia per quanto riguarda la denominazione del team (che diventerà “MoneyGram Haas F1 Team”) che la rappresentazione sulla livrea delle monoposto.

Si tratta di una boccata d’aria e finanziaria non di poco conto per il team americano, ritrovatosi involontariamente nel tornado che l’invasione della Russia in Ucraina ha creato e costretto ad interrompere sia la collaborazione con Uralkali, il Title Sponsor di inizio stagione, che con Nikita Mazepin. I rumours parlano di un importo di circa 40 milioni di dollari annui per tre stagioni, l’equivalente di quasi un terzo del Budget Cap che per il 2023 sarà di 135 milioni di dollari.

Il patron del Team, Gene Haas, ha parlato così della nuova partnership: “Siamo felici di dare il benvenuto ad un brand incredibile quale MoneyGram come nostro nuovo Title Sponsor. Sin dal nostro arrivo in F1 nel 2016, il nostro team ha guadagnato una reputazione di forza, agilità e resilienza. MoneyGram porta gli stessi valori nel campo dei servizi finanziari e siamo pronti a lavorare insieme per ottenere il massimo sia in pista che fuori”.

Così invece Alex Holmes, presidente e CEO di MoneyGram: “La nostra è una compagnia differente da quello che era anche soli cinque anni fa. Ci siamo reinventati diventando un leader globale nell’evoluzione dei trasferimenti monetari grazie al nostro business digitale in forte crescita e alla nostra cultura dell’innovazione tecnologica in ambito finanziario. Continueremo ad impegnarci per incontrare i sempre diversi bisogni finanziari dei nostri clienti, e siamo determinati a far conoscere il nostro lavoro. Ecco il motivo per cui abbiamo spinto sull’acceleratore facendo il nostro debutto nel mondo della F1 e unendoci al Team Haas”.

Immagine: Media Haas