F1 | Le mescole selezionate dai piloti per il Gran Premio d'Italia

F1
Le mescole selezionate dai piloti per il Gran Premio d'Italia

A Monza stesso numero di soft per i piloti di Ferrari e Mercedes. Verstappen il più aggressivo di 28 Agosto 2019, 14:00

Nel mentre il Circus si appresta a ripartire sulle Ardenne, nell'iconico scenario di Spa-Francorchamps, lo sguardo può dirsi rivolto anche all'immediatamente successivo appuntamento di Monza. Il Gran Premio d'Italia vedrà quest'anno celebrarsi la 70.esima edizione, 90.esima comprendendo quelle svoltesi a cavallo tra le due Guerre Mondiali e nell'immediato secondo dopoguerra.

La Pirelli ha diramato le scelte dei piloti riguardo le mescole che verranno utilizzate nel weekend monzese, potendo scegliere tra C2 (dura), C3 (media) e C4 (morbida). Scelte speculari, a due a due, tra Mercedes e Ferrari. Da una parte abbiamo Lewis Hamilton e Charles Leclerc, con otto treni di soft, tre di medium e due di hard; dall'altra Sebastian Vettel e Valtteri Bottas, con otto treni di soft, quattro di medium ed uno di hard.

Tutti gli altri hanno scelto almeno un treno di 'rosse' in più. Nel caso di Max Verstappen (e con lui i Racing Point, Sergio Perez e Lance Stroll), invece, parliamo di ben dieci treni di soft, assieme a due di medium ed uno solo di hard. Una scelta estrema, dunque. Passiamo alla parte restante della griglia.

Con nove treni di 'rosse', tre di 'gialle' ed uno di 'bianche' abbiamo Alexander Albon (Red Bull), Nico Hulkenber (Renault), Kevin Magnussen (Haas), Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo), Pierre Gasly (Toro Rosso) e George Russell (Williams). Sempre con nove treni di 'rosse', ma abbinati a due sia di 'gialle' che di 'bianche', infine, Daniel Ricciardo (Renault), Romain Grosjean (Haas), Kimi Raikkonen (Alfa Romeo), Daniil Kvyat (Toro Rosso), Robert Kubica (Williams) e il duo McLaren, Carlos Sainz Jr. e Lando Norris.

 



Condividi