F1 | Mercedes W12, Allison: “Token usati, al momento non diremo come”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di James Allison, Technical Director, dopo la presentazione della Mercedes W12

James Allison: “La più grande differenza rispetto all’anno scorso è l’introduzione del budget cap. Questa nuova regola ci impone di gestire le risorse in modo oculato durante l’anno. Non potremo portare aggiornamenti uno dopo l’altro e dovremo limitare questo aspetto, con la sicurezza di aver usato il nostro budget nel modo migliore possibile. Abbiamo anche significative novità aerodinamiche, nuove gomme e limitazioni sull’uso della galleria del vento. Tutto questo porta ad un grande cambiamento, qualcosa di diverso rispetto all’anno di transizione che ci aspettavamo.

Nella primavera scorsa era già chiaro che il COVID avrebbe creato difficoltà nello sviluppare una macchina completamente nuova. Pertanto la decisione di congelare alcune parti ha fatto si che il lavoro durante l’inverno sia stato minore. La decisione ha ammortizzato la nascita della nuova macchina dal punto di vista finanziario, tuttavia con il passare dei mesi il budget cap si farà sentire sempre di più. Ci assicureremo di mantenere alta la nostra capacità di sviluppare, ma inevitabilmente la limitazione sui costi aumenterà gli intervalli tra un aggiornamento e l’altro. Dovremo attendere di più, concentrare più migliorie nello stesso pacchetto prima di spendere per la produzione, in modo da non sforare il budget prima del tempo.

Dal punto di vista tecnico la più grande area di sviluppo è stata l’adattamento alle nuove regole aerodinamiche. Il 2021 porta una serie di cambiamenti che intaccano le performance del fondo. Se l’obiettivo è rallentare una macchina, agire sul fondo è il metodo sicuramente più facile ed economico per raggiungerlo. Il fondo è una parte così importante che basta una piccola modifica per avere una riduzione delle performance. Una volta che la regola è stata approvata, il nostro lavoro è stato quello di capire come recuperare il carico perso. Il resto del lavoro, aerodinamicamente parlando, è stato quello di cogliere ogni opportunità per investire in sviluppo. Il 2021 permette di avere auto più pesanti di 6kg, e noi abbiamo un extra di peso da investire a causa del ban del DAS. Oltre a questo il congelamento di alcune parti ci ha portati a lavorare sul come migliorare la loro affidabilità. Ovviamente, i nostri colleghi della Power Unit hanno lavorato duramente per migliorare il nostro pacchetto.

Quello che è stato ereditato dal 2020 è differente da team a team, perché le regole non hanno imposto di utilizzare le stesse parti. Le regole hanno congelato gran parte della vettura, dando però ad ogni team due token da poter spendere per migliorarla. Ogni team ha deciso come investirli tra piccoli cambiamenti o uno più grande. Quindi, l’unica cosa che possiamo dire è che ogni vettura avrà molte parti simili al 2020 ma queste dipenderanno da team a team, in base a come avranno usato i token. In aggiunta, ci sono parti che potevano essere modificate senza uso dei token come la Power Unit, il sistema di raffreddamento, le sospensioni e le superfici aerodinamiche. Noi abbiamo speso i nostri token ma non rileveremo per ora in che ambito”.

Immagine: ANSA Foto



Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE