F1 | McLaren ha completato i test Pirelli con i cerchi da 18″

F1 | McLaren ha completato i test Pirelli con i cerchi da 18″

Nelle giornate di giovedì e venerdì Pirelli ha portato a termine il secondo test con i cerchi da 18″, che debutteranno in Formula 1 a partire dalla stagione 2021.

Il primo test era stato condotto a settembre al Paul Ricard: per l’occasione era stata utilizzata una Renault del 2018 portata in pista da Sergey Sirotkin.

Il circuito di Le Castellet è stato teatro anche di questo secondo test, nel quale è stata McLaren a portare in pista una sua monoposto con i piloti titolari, Carlos Sainz e Lando Norris.

Lo spagnolo è stato il primo a girare nella giornata di giovedì, coprendo però solo 39 tornate a causa delle avverse condizioni meteo. Venerdì, invece, il clima è stato più clemente e così Lando Norris ha avuto l’opportunità di girare con regolarità per tutta la giornata, completando ben 106 giri di pista per un totale di 145 sulle due giornate.

Il 2021 vedrà un passaggio epocale relativamente alle ruote. I cerchi da 13″ saranno abbandonati per adottare quelli da 18″, che entreranno in vigore già nel 2020 in Formula 2. Le gomme passeranno, all’anteriore, da una larghezza compresa tra 370 e 385 mm ad una compresa tra 345 e 375mm. Al posteriore, invece da una larghezza tra 455 e 470 ad una tra 440 e 470mm. Per quanto riguarda il diametro totale, passerà da 670mm (o 680mm in caso di gomme da pioggia) a 725mm (o 735mm). Le termocoperte saranno permesse ancora per due stagioni: a partire dal 2023 saranno abolite. Saranno presenti, infine, dei copricerchi come visto tra 2007 e 2009.

Per tutte le altre modifiche tecniche potete fare riferimento alla nostra analisi.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,686FollowersFollow
F1 | McLaren ha completato i test Pirelli con i cerchi da 18" 3
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE