F1 | McLaren, Alonso: l’essere critici ha aiutato la Honda a migliorare

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Fernando Alonso ha dichiarato che il suo essere critico ha aiutato la Honda nel suo sviluppo e nell’affrontare le difficoltà.

“Le azioni da intraprendere l’anno prossimo per essere competitivi sono piuttosto estreme” ha dichiarato lo spagnolo. “Per grandi problemi, hai bisogno di grandi soluzioni, e credo che il mio essere critico abbia aiutato a migliorare”.

Alonso ha anche toccato l’argomento “team radio”, dove più volte si è reso protagonista di messaggi via radio abbastanza duri e che hanno fatto discutere: lo spagnolo era consapevole della possibilità che venissero trasmessi: “C’è anche da dire che molti messaggi radio non li hanno trasmessi, quelli dove eravamo molto grati al team. I messaggi positivi li hanno trasmessi di rado”.

Lo spagnolo della McLaren Honda ha anche voluto aggiungere: “Bisogna essere un po’ più competitivi per divertirsi un minimo, quando non sei veloce abbastanza, è difficile divertirsi – ottieni più frustrazione che divertimento. L’obiettivo ultimo rimane il lottare per il campionato”.

Anche Jenson Button riconosce che quanto ha detto al team sia stato d’aiuto: “Gran parte delle cose che ho detto via radio al team, è stata utile. Molte cose erano scherzose, perché credo che si debba ridere in certe situazioni, altrimenti impazzisci”.

“Altrimenti, ti arrabbi, e in realtà non vuoi essere arrabbiato con il team, perché anche i ragazzi sono lì per fare del loro meglio, e bisogna essere uniti. Anche se è importante trasmettere qualche emozione, come ho fatto nelle ultime gare”.

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandra Leoni
Alessandra Leonihttps://saturnalia.portfoliobox.net
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere, suonare e cantare.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci