Matomo

F1 | Le mescole selezionate dai piloti per il Gran Premio del Brasile

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Archiviata la prova messicana e la festa di Lewis Hamilton per il quinto titolo iridato, la Formula 1 si prepara al rush finale, con le ultime due gare in calendario, a partire dal Gran Premio del Brasile, in programma ad Interlagos dal 9 all’11 del prossimo mese.

L’attesa, chiaramente, sarà tutta catalizzata dal Campionato Costruttori. La Mercedes, forte di 55 punti di margine sulla Ferrari, può chiudere i conti, bastando non perdere più di 12 punti dalla Scuderia, che a sua volta cercherà di rinviare il verdetto ad Abu Dhabi.

Nel frattempo, quest’oggi la Pirelli ha diffuso le scelte dei piloti in vista della gara brasiliana. Le mescole prescelte sono la Supersoft, la Soft e la Medium. Stavolta non c’è praticamente differenza tra i top team. Con nove treni di Supersoft, tre di Soft ed uno di Medium abbiamo Lewis Hamilton, Sebastian Vettel e la coppia Red Bull (oltre a Sergey Sirotkin (Williams), Romain Grosjean (Haas) e Charles Leclerc (Sauber)).

Invece, con nove Supersoft e due treni di Soft e Medium troviamo Valtteri Bottas (così anche Lance Stroll (Williams), Kevin Magnussen (Haas) e Marcus Ericsson (Sauber)). Leggermente diversa la scelta di Kimi Raikkonen, con otto treni di Supersoft, tre di Soft e due di Medium (stessa opzione per Nico Hulkenberg (Renault) e Pierre Gasly (Toro Rosso)).

Ancora, con otto Supersoft, quattro Soft ed un treno di Medium abbiamo la coppia Force India, Carlos Sainz Jr. (Renault) e Brendon Hartley (Toro Rosso). Infine, con una scelta che prevede sette treni di Supersoft, quattro treni di Soft e due di Medium abbiamo il duo McLaren, Alonso-Vandoorne.F1 | Le mescole selezionate dai piloti per il Gran Premio del Brasile 1

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

F1 | Le mescole selezionate dai piloti per il Gran Premio del Brasile 2
Gianluca Zippo
Classe 1988. Laureato in Giurisprudenza, ancora in cerca della sua 'strada'. Appassionato di sport in generale, malato in particolare di Formula 1 e calcio, senza disprezzare MotoGP e NBA. Michael Schumacher, Valentino Rossi, Andriy Shevchenko, Marco Pantani e Stephen Curry i miei 'fari'.

ALTRI DALL'AUTORE