F1 | La Toro Rosso svela la nuova STR14

F1
La Toro Rosso svela la nuova STR14

La scuderia faentina ha presentato la monoposto che verrà guidata da Kvyat ed Albon di 11 Febbraio 2019, 15:05

Si alzano i veli sulla nuova monoposto di Faenza, la STR14 motorizzata Honda. Poco fa, via web, la Toro Rosso è stata la prima scuderia a presentare la nuova monoposto in questo 2019 dato che la Haas, la settimana scorsa, aveva mostrato solo dei render della VF-19, che verrà mostrata direttamente in pitlane il prossimo 18 febbraio a Barcellona.

La Toro Rosso si schiera al via della sua 14esima stagione in Formula 1, la seconda consecutiva con motorizzazione Honda; una partnership che ha visto il team diretto da Franz Tost rivestire il ruolo di laboratorio mobile per la Casa Madre Red Bull, a sua volta con power unit nipponiche a partire dalla stagione che comincerà a Melbourne.

La line-up, in questo 2019, è nuova, dato che Pierre Gasly ha salutato salendo 'al piano di sopra' con la Red Bull, mentre Brendon Hartley è stato appiedato, salvo venir ripescato come development driver dalla Ferrari. Al volante della STR14 ci saranno un cavallo di ritorno, Daniil Kvyat, alla terza avventura in quel di Faenza, e il rookie anglo-thailandese Alexander Albon, reduce dal 3° posto dello scorso anno in Formula 2 con la DAMS.

Ma torniamo alla STR14. Si nota subito la livrea, identica a quella delle annate 2017 e 2018. Una monoposto nata 'a quattro mani', nel senso che il progetto è stato iniziato da James Key e proseguito, dopo l'addio dell'ingegnere britannico andato in McLaren, dal suo vice Jody Egginton. Il retrotreno è made in Red Bull, seppur a livello di telaio la Toro Rosso sia rimasta indipendente.

Per quanto riguarda muso, turning vanes e bargeboard vari, sono ancora in versione standardizzata, dato che le prime novità si attendono per l'avvio dei test catalani. L'Halo mantiene il colore del 2018, integrandosi bene con il resto della livrea. Alle ore 16 sarà il turno della Williams la quale, come la Haas, toglierà i veli solo sulla nuova livrea, che non avrà più come main sponsor Martini Racing.



Condividi