F1 | La ricetta di Hamilton: “Format diverso in alcuni weekend”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il livello di spettacolo durante le gare (e più in generale i weekend) rappresenta sempre un argomento attuale nel dibattito attorno alla Formula 1. Ragion per cui non passa quasi settimana che non vengano avanzate delle proposte (stravaganti o meno); nella settimana appena trascorsa, tra l’altro, i team si sono incontrati proprio per discutere di queste tematiche.

Ultimo ad esprimersi è stato Lewis Hamilton. Il pilota britannico, ad un passo dal confermarsi Campione del Mondo e a raggiungere nell’albo d’oro Juan Manuel Fangio (ad Austin, in caso di vittoria, gli basterà che Sebastian Vettel non faccia meglio di 3°), ha avanzato la sua proposta per incrementare lo show in Formula 1. A dire il vero, alquanto fantasiose, facendo il verso ad alcune ’boutade’ avanzate in passato da Bernie Ecclestone.

Secondo il pilota Mercedes, durante la stagione vi sono alcuni appuntamenti molto più ‘a rischio noia’ rispetto ad altri, provocando a suo dire il sonno a gran parte degli spettatori. La ricetta, per Lewis, sarebbe quella di diversificare il format di questi weekend, in modo da offrire qualche variante in più.

Sono del parere che uno degli aspetti da modificare sia il format del weekend di gara” – sottolinea il nativo di Stevenage a Motorsport.com – “Viviamo la stessa routine, durante quei quattro giorni, per ventun weekend all’anno. C’è bisogno di maggior dinamicità. Si dovrebbero prevedere dei super weekend in determinate occasioni, soprattutto su alcune piste, dove le gare sono spesso noiose“.

Io sono cresciuto guardando la Formula 1, e ricordo che, da piccolo, dopo le partenze crollavo e mi addormentavo” – insiste Hamilton – “Sono certo che ci siano tante persone che si mettono a dormire dopo la partenza e che si sveglino soltanto per vedere gli ultimi giri. Lo facevo quando ero giovane e c’erano alcune piste davvero noiose, come penso sia stata anche Baku nel corso di questa stagione“.

Stando all’opinione del (quasi) cinque volte Campione del Mondo, per i piloti è difficile capire il perché, pur con monoposto assolutamente non facili da guidare, lo spettacolo in pista sia spesso carente: “Quest’anno il campionato è stato più spettacolare ed eccitante che nel recente passato, con le migliori monoposto mai viste in questo sport. Eppure, non sono mancate le gare noiose e complicate da seguire per il pubblico“.

Secondo il mio parere, bisognerebbe prendere proprio questo tipo di gare e ragionare su cosa possiamo fare di diverso per renderle più divertenti e appassionanti” – conclude l’inglese – “Forse dovremmo pensare di invertire del tutto la griglia o adottare altri cambiamenti. In ogni caso, credo che si debba fare qualcosa in questa direzione, in modo da rendere tutto più interessante“.

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

Avatar of Gianluca Zippo
Gianluca Zippo
Classe 1988. Laureato in Giurisprudenza, ancora in cerca della sua 'strada'.Appassionato di sport in generale, malato in particolare di Formula 1 e calcio, senza disprezzare MotoGP e NBA. Michael Schumacher, Valentino Rossi, Andriy Shevchenko, Marco Pantani e Stephen Curry i miei 'fari'.

ALTRI DALL'AUTORE