F1 | La pausa estiva obbligatoria 2020 anticipata a marzo e aprile

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Lo Strategy Group e la F1 Commission hanno approvato oggi una modifica importante al regolamento sportivo 2020, volta a gestire la situazione riguardante l’emergenza Coronavirus.

Il periodo di shutdown obbligatorio di 14 giorni consecutivi, che si rispettava di solito durante il mese di agosto tra i Gran Premi di Ungheria e del Belgio, è stato anticipato a ciò che rimane del mese di marzo e a quello di aprile, con un’estensione da 14 a 21 giorni.

In questo modo il periodo tra luglio ed agosto potrà essere utilizzato per lavorare in modo da, eventualmente, recuperare dei Gran Premi non disputati in questo periodo di emergenza.

Il cambiamento è stato approvato all’unanimità sia dallo Strategy Group che dalla F1 Commission ed è un segnale evidente della volontà di poter sfruttare tutto il tempo possibile, una volta terminata l’emergenza Coronavirus, per iniziare e portare a termine in qualche modo il mondiale 2020.

Edit ore 18.15: Alfa Romeo ha comunicato che osserverà il periodo di shutdown dal 23 marzo al 13 aprile.

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE