F1 | La GPDA rende omaggio a Charlie Whiting

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Tramite un comunicato la GPDA, la Grand Prix Drivers Association, ha espresso il suo cordoglio per la prematura scomparsa del direttore di gara Charlie Whiting, avvenuta nella notte di Melbourne.

Questo il testo del comunicato:

“In rappresentanza dei piloti del passato, del presente e del futuro che hanno beneficiato, inizieranno da ora a beneficiare e beneficeranno del fantastico lavoro compiuto in tutti questi anni da Charlie Whiting, la GPDA intende esprimere il proprio omaggio ad un grande uomo.

Ma, prima di tutto, vogliamo estendere le nostre più sincere condoglianze alla sua famiglia ed ai suoi amici, in quello che sarà inevitabilmente un momento estremamente doloroso e stressante. Inviamo a tutti loro la nostra solidarietà.

Charlie era un fedelissimo del mondo delle corse. Un ottimo meccanico al servizio di Bernie Ecclestone ai tempi d’oro della Brabham, con un ruolo cruciale nelle vittorie iridate di Nelson Piquet nel 1981 e 1983. Ha fatto il suo ingresso nella FIA nel 1988 e, negli ultimi 31 anni, ha costruito, sviluppato, gestito e perfezionato l’operatività tecnica del governing body, rendendolo il metro di paragone per quanto riguarda la sicurezza. Raggiungere questo obiettivo non ha richiesto solo grandi capacità ma anche vera passione: Charlie ne aveva in abbondanza. È e sarà il benchmark in questo ambito, e la sua eredità resterà per sempre.

Ma più di tutto, oltre alle responsabilità del suo ruolo, Charlie era un amico per molti di noi, era stimato e godeva della fiducia di tutti. Sentiremo amaramente la sua mancanza. Se n’è andato troppo presto, ma il suo sport e le persone che ci lavorano lo ricorderanno e gli saranno grate per sempre”.

P300 MAGAZINE

F1 | La GPDA rende omaggio a Charlie Whiting

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F1 | La GPDA rende omaggio a Charlie Whiting

Continua a seguirci