F1 | La FIA risponde al comunicato congiunto dei team

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

La Federazione Internazionale dell’Automobilismo ha emesso poco fa un comunicato in risposta a quello pubblicato ieri dai sette team di F1 non motorizzati Ferrari, in merito all’accordo stabilito tra FIA e Ferrari venerdì scorso.

Eccone la traduzione:

“La FIA ha condotto un’analisi tecnica dettagliata sulla power unit della Scuderia Ferrari, essendo autorizzata a farlo per ogni concorrente del campionato mondiale di F1.

L’estesa e completa investigazione condotta durante la stagione 2019 ha innalzato sospetti che la power unit della Scuderia Ferrari possa non avere sempre agito all’interno dei limiti imposti dal regolamento FIA.

La Scuderia Ferrari si è fermamente opposta a questi sospetti e ha ribadito come la sua power unit abbia sempre operato secondo i regolamenti FIA. La FIA non è rimasta pienamente soddisfatta ma ha concluso che ulteriori indagini non avrebbero portato necessariamente ad un risultato definitivo, data la complessità della materia e l’impossibilità materiale di poter provare l’inequivocabile presenza di un’infrazione.

Per evitare le conseguenze negative dovute ad una lunga causa legale, specialmente alla luce dell’incertezza legata all’esito della stessa e nell’interesse del campionato e dei suoi azionisti, la FIA, in accordo con l’articolo 4 (ii) del suo regolamento giuridico e disciplinare, ha deciso di stilare un accordo efficace e dissuasivo con Ferrari per terminare la procedura”.

Si attende ora un’ulteriore risposta da parte dei sette team firmatari del comunicato di ieri, che non hanno nascosto l’intenzione di ricorrere a vie legali qualora i termini dell’accordo FIA-Ferrari non fossero stati resi noti.

Immagine copertina: Alessandro Secchi

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | La FIA risponde al comunicato congiunto dei team 2
Federico Benedusi
From Ostiglia, provincia di Mantova. Aspirante giornalista e appassionato di sport sin da bambino. Tante, forse troppe le categorie di motorsport che seguo, ma il mio sempre crescente desiderio di conoscere mi impone questo...

ALTRI DALL'AUTORE