F1 | La Ferrari ufficializza un quartetto al simulatore

F1
La Ferrari ufficializza un quartetto al simulatore

Wehrlein, Hartley, Rigon e Fuoco si divideranno il lavoro al 'ragno' di Maranello di 04 Febbraio 2019, 18:00

Nella mattinata di oggi, la Ferrari ha ufficializzato la squadra che, nel corso della stagione 2019, si occuperà del lavoro al simulatore di Maranello. Sintomo di uno sforzo non da poco da parte della Scuderia, saranno ben quattro i 'development drivers' che si alterneranno, ovvero gli italiani Antonio Fuoco e Davide Rigon, il tedesco Pascal Wehrlein e il neozelandese Brendon Hartley.

Fuoco, 22enne da Cariati, Cosenza, fa parte della Ferrari Driver Academy sin dal suo debutto sulle monoposto (2013) ed è reduce da un'annata in Formula 2 che l'ha visto chiudere in classifica al 7° posto con 141 punti, con le vittorie nelle Sprint Race di Monaco ed Abu Dhabi. Anche Davide Rigon, 32 anni da Thiene, Vicenza, è un veterano della FDA e del lavoro al simulatore di Maranello (dal 2014); ruolo aggiunto a quello di pilota ufficiale nelle competizioni GT con il team AF Corse Ferrari.

A spiccare, però, sono i nomi dei due ex piloti di Formula 1. Pascal Wehrlein, 24 anni da Sigmaringen, vanta un titolo nel DTM (2015) e due stagioni nel Circus con la Manor e la Sauber, mentre attualmente compete nella Formula E con la Mahindra. L'annuncio a sorpresa è quello del due volte Campione WEC (2015, 2017) Hartley. Il 29enne, nativo di Palmerston North, vincitore tra le altre cose anche di una Le Mans (2017), è stato appiedato dalla Toro Rosso al termine della stagione 2018.

Così Mattia Binotto, team principal Ferrari: "Il nostro team ha ingaggiato quattro piloti dall’indubbio talento, che possiedono caratteristiche di sensibilità innate, con una consistente esperienza riguardo a macchine da corsa e circuiti. Queste competenze sono fondamentali per i piloti dediti al lavoro al simulatore, una posizione chiave per avere successo nella Formula 1 moderna".



Condividi