Blog | La Ferrari e la storia del “cucinare”. A Silverstone sembra già essere arrivato il dolce

Blog | La Ferrari e la storia del “cucinare”. A Silverstone sembra già essere arrivato il dolce

BlogSeven
Tempo di lettura: 2 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
6 Luglio 2024 - 18:55
Home  »  BlogSeven

Aggiornamenti che non funzionano, prestazione che non c’è. La Rossa torna ai fantasmi del passato

Dopo diciassette anni di promesse e aggiornamenti regolarmente poco funzionanti – eccezion fatta per quelli del 2023, va riconosciuto – era onestamente difficile credere nel guanto di sfida lanciato dalla Ferrari alla Red Bull in questo 2024. Gli entusiasmi in Italia sono sempre facili e il fatto che la Rossa fosse partita come seconda forza ad inizio stagione aveva dato il là alle fantasie dei tifosi e della stampa.

A metà stagione esatta sembra essere tornati nel tunnel senza fine degli aggiornamenti che non funzionano. Mentre McLaren e Mercedes si sono silenziosamente attaccate al treno della Red Bull – con meno enfasi e meno proclami da parte di tutti – la Rossa sta facendo progressivamente il gambero, iniziando a mancare il podio e anche gli accessi alla Q3.

Sono lontani i tempi di “Vasseur che cucina” e delle esaltazioni per la vittoria di Montecarlo che doveva riaprire il mondiale. E, come se non bastasse, non serve più nemmeno gufare o sperare in un problema che metta KO la Red Bull, perché ora di squadre davanti non ce n’è più una sola ma sono diventate tre. Si è visto una settimana fa in Austria.

Con i due aggiornamenti portati a Imola e Barcellona la SF-24 sembrava dovesse diventare l’antagonista dell’anno per Milton Keynes e, invece, si trova con una monoposto che, con un pacchetto va bene nel lento-medio e saltella nel veloce, mentre con l’altro va bene nel veloce ma non nel resto. Sembra di vedere Aldo che non riesce più a “scendere né salire” dalla scogliera, con una coperta corta che costringe a prove comparative durante le libere per capire qual è il male minore con il quale fustigarsi.

Era abbastanza chiaro che Silverstone sarebbe stata la terza cartina di tornasole dell’anno dopo Suzuka e Barcellona. E, con temperature fredde, le cose si sono messe anche peggio del previsto. Però, dopo 12 gare, ci si aspettava qualcosa di molto diverso viste le aspettative. Forse è il caso, quindi, di smetterla di cucinare, perché a tavola c’è già il dolce. Che più che dolce, in realtà, è un amaro inatteso al quale, da queste parti, si è da troppo tempo abituati.

Immagine di copertina: Media Ferrari

Leggi anche

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

LE ULTIME DI CATEGORIA
Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live