F1 | Jenson Button ritorna alla Williams: sarà Senior Advisor

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Button, Campione 2009, rivestirà il ruolo di consulente del team con cui debuttò nel 2000

A poco più di tre anni dal ritiro definitivo, Jenson Button fa il suo ritorno in Formula 1. Il britannico, Campione del Mondo 2009 e che pochi giorni fa ha compiuto 41 anni (19 gennaio), ha raggiunto un accordo pluriennale con la Williams, per conto della quale rivestirà il ruolo di Senior Advisor (consulente in pratica).

Per il nativo di Frome si tratta di un ritorno alle origini. Prima del biennio Benetton/Renault, degli anni alla BAR/Honda, del titolo in BrawnGP e del lungo periodo in McLaren, Button deve a Sir Frank Williams il suo debutto nel Circus. Fu infatti il mitologico capo dello storico team inglese, dopo un test/confronto con il brasiliano Bruno Junqueira, ad affidare ad un allora sbarbato 20enne uno dei due volanti della stagione 2000.

Al fianco di Ralf Schumacher e al volante della FW22, la prima della partnership con BMW, il giovane Jenson riesce subito a mettersi in mostra. A punti nella seconda gara in Brasile (6°), l’inglese arriverà in top-6 per un totale di sei volte (per 12 punti totali), con un 4° posto nel GP di Germania come personal best, mentre in qualifica spicca la seconda fila (3°) nel GP del Belgio a Spa (quello del celeberrimo sorpasso di Hakkinen su Schumi in fondo al Kemmel, con Zonta nel mezzo), tra l’altro miglior risultato stagionale al sabato per il team.

Come recita il comunicato diffuso dalla Williams, grazie alla sua trentennale esperienza nel Motorsport Button potrà aiutare molto il team, in particolare come consigli e sviluppo sia dei piloti titolari che di quelli dell’Academy. Inoltre, se necessario, Jenson supporterà per tutta la stagione le attività media e marketing del team, oltre a proseguire con l’impegno come analista per Sky Sports F1.

Sono felicissimo di poter dire, ancora una volta, di aver firmato per la Williams” – spiega Button – “Fu un momento che mi cambiò la vita quando avevo 19 anni ed ora, pur essendone passati altri 20, mi sento come se non me ne fossi mai andato“.

Sono estremamente grato a Sir Frank Williams per la fiducia che mi dimostrò e sono entusiasta di tornare ed aiutare il team, mentre lotta ancora per tornare al top” – prosegue – “C’è tanto lavoro da fare, ma sono certo che il futuro di questo fantastico team sia assolutamente luminoso. Non vedo l’ora di iniziare“.

Così, invece, Jost Capito, neo CEO di Williams Racing: “Riportare Jenson a bordo è un altro passo importante per aiutarci ad andare avanti sia in pista che fuori; è sempre stato un grande amico del team ed è fantastico poterlo riaccogliere all’interno della famiglia Williams. Nel 2000, Sir Frank Williams vide in lui un talento promettente come pilota, e gli diede la sua prima opportunità in Formula 1“.

E Jenson ha mantenuto le attese, con una carriera brillante culminata nella gloria del titolo mondiale” – aggiunge Capito – “Più di recente, ha mostrato acume sia nel mondo degli affari che in quello del broadcasting, restando una figura ampiamente rispettata nel paddock“.

La sua grande esperienza servirà a raggiungere un livello ulteriore nella nostra trasformazione tecnica e come azienda. So che tutti a Grove hanno grande rispetto per lui e siamo lieti di poter iniziare questa collaborazione“, conclude.

Immagine: Twitter / Williams

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Gianluca Zippo
Gianluca Zippo
Classe 1988. Laureato in Giurisprudenza, ancora in cerca della sua 'strada'.Appassionato di sport in generale, malato in particolare di Formula 1 e calcio, senza disprezzare MotoGP e NBA. Michael Schumacher, Valentino Rossi, Andriy Shevchenko, Marco Pantani e Stephen Curry i miei 'fari'.

ALTRI DALL'AUTORE