F1 | Ilott, Schumacher e Shwartzman parteciperanno alle FP1 nelle prossime gare

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Ilott (con Haas) e Schumacher (con Sauber) scenderanno in pista già al Nurburgring. Ad Abu Dhabi sarà la volta del russo

Tre dei piloti della Ferrari Academy Driver faranno il loro esordio in Formula 1 quest’anno: Callum Ilott, Mick Schumacher e Robert Shwartzman prenderanno parte ad un turno di prove libere a testa in uno degli appuntamenti conclusivi del Campionato del Mondo di Formula 1 2020.

I primi due a scendere in pista saranno Schumacher e Ilott, che con 191 e 169 punti occupano le prime due posizioni nella classifica generale del campionato di Formula 2: entrambi scenderanno in pista durante le FP1 del Gran Premio dell’Eifel, che si svolgerà sul circuito del Nurburgring. Il tedesco guiderà la Sauber C39 al posto di Giovinazzi, mentre l’inglese sarà al volante della Haas VF-20.

L’ultimo ad avere l’occasione di provare una F1 sarà Robert Shwartzman, che scenderà in pista a metà dicembre sul circuito di Yas Marina in occasione dell’ultimo appuntamento stagionale. Il pilota russo occupa la quinta posizione in campionato con 140 punti, alle spalle di Tsunoda e di Lundgaard oltre che dei suoi due compagni della Ferrari Driver Academy.

Tutti e tre svolgeranno già domani a Fiorano un test in preparazione al loro esordio ufficiale nel weekend di un Gran Premio: Ilott, Schumacher e Shwartzman condivideranno l’abitacolo della Ferrari SF71H, la monoposto utilizzata dalla Ferrari nel mondiale 2018 di Formula 1. I tre piloti hanno già svolto le prove per il sedile prima dell’appuntamenti di Sochi e oggi parteciperanno ad una serie di riunioni in preparazione al test di domani.

Tra i tre, il pilota con più esperienza al volante di una F1 è il tedesco, che lo scorso anno ha preso parte ai due giorni di prove che si sono svolti dopo il GP del Bahrain, testando sia la Ferrari SF90 che la Sauber C38 e percorrendo in totale 682 km (126 giri); Ilott ha invece percorso 41 giri del circuito di Barcellona (pari a 191 km) al volante della Sauber C38 nel corso di un giorno di test che si è svolto subito dopo il GP di Spagna del 2019. Al contrario degli altri due, Shwartzman non ha ancora avuto modo di partecipare ad un turno di prove con una F1.

Queste le dichiarazioni dei protagonisti:

Laurent Mekies, Direttore della FDA e Direttore Sportivo della Ferrari: “Abbiamo voluto organizzare questa sessione di prove in modo che i nostri tre giovani siano il più preparati possibile a prendere parte ad un evento che per loro sarà per sempre un momento speciale. Per loro sarà l’occasione di prendere confidenza con una vettura di Formula 1, che è molto più complessa di quella che sono abituati a guidare.

Voglio ringraziare Haas e Alfa Romeo Racing per aver offerto questa opportunità a Callum, Mick e Robert: crediamo fermamente nella nostra Academy che ha già dimostrato la propria validità con Charles Leclerc, un pilota sul quale la Scuderia può costruire il proprio futuro a lungo termine. Callum, Mick e Robert hanno già dimostrato il loro valore nel corso di questa stagione di Formula 2 e questo test sarà un altro passo in avanti nella loro crescita.

Mick Schumacher: “Sono felicissimo di avere quest’opportunità di prendere parte alle prove libere: il fatto che la mia prima partecipazione ad un weekend di Formula 1 avverrà al Nurburgring, di fronte al mio pubblico, renderà questo momento ancora più speciale. Voglio ringraziare Alfa Romeo Racing ORLEN e la Ferrari Driver Academy per avermi dato l’opportunità di respirare ancora una volta l’aria della Formula 1 ad un anno e mezzo di distanza dal nostro test in Bahrain. Nei prossimi 10 giorni mi preparerò al meglio in modo da fare il lavoro migliore possibile per la squadra e ottenere alcuni dati importanti in vista del fine settimana.

Frédéric Vasseur, Team Principal di Alfa Romeo Racing ORLEN e CEO di Sauber Motorsport AG: “Non c’è dubbio che Mick sia uno dei grandi talenti provenienti dalle formule minori e i suoi recenti risultati lo dimostrano. Ovviamente è molto veloce, ma è anche molto costante e maturo al volante – tutti segni di un campione che si sta formando. Nelle occasioni in cui ha lavorato con noi l’anno scorso ci ha impressionato per il suo approccio e la sua etica del lavoro e non vediamo l’ora di lavorare nuovamente con lui al Nurburgring.

Callum Ilott: “Per me è un vero privilegio prendere parte alla mia prima sessione di prove libere e specialmente farlo con l’Haas F1 Team. È incredibile avere quest’opportunità su una pista che è tra le mie preferite – è qui che ho ottenuto il primo podio della mia carriera nel 2015. Il Nurburgring ha un grande significato per me ed inoltre è una pista con un grande passato, quindi è fantastico partecipare per la prima volta ad un weekend di Formula 1 proprio qui.”

“Ringrazio la Haas F1 Team e la Ferrari Driver Academy per avermi dato un’opportunità così grande: sarà divertente ed emozionante. Ho in programma di tirare fuori il massimo da questa esperienza e non vedo l’ora che arrivi questo momento.

Guenther Steiner, Team Principal di Haas F1 Team: “In questa stagione Callum ha dimostrato chiaramente perché la Ferrari lo tenga così tanto in considerazione: durante il 2020 ha dimostrato la sua velocità e il suo ritmo in gara con quattro pole position e tre vittorie, nel corso di una stagione di Formula 2 estremamente competitiva. Siamo felici di dargli l’occasione di guidare una macchina di Formula 1 al Nurburgring.

Immagine di copertina da ferrari.com

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

ALTRI DALL'AUTORE