F1 | Il GP del Messico sarà trasmesso in streaming su Twitch

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Per la prima volta la Formula 1 trasmetterà un suo evento via streaming al di fuori della sua piattaforma privata, F1TV. Accadrà con il Gran Premio del Messico che si correrà tra pochi giorni e la scelta è ricaduta su Twitch. 

Si tratta di una piattaforma di streaming orientata ai contenuti gaming, conosciuta da molti appassionati in quanto luogo di incontro tra Lando Norris e Max Verstappen per le loro gare online (l’inglese della McLaren ha anche un suo canale). Twitch, inoltre, è di proprietà di Amazon, la cui divisione AWS è partner della Formula 1 per quanto riguarda le statistiche.

Ma torniamo al Gran Premio del Messico. La gara che si correrà sull’Autodromo intitolato ai fratelli Rodriguez sarà trasmessa in tutte le sue sessioni sulla piattaforma di streaming, tramite il suo sito web e l’applicazione per smartphone, in sei paesi: Germania, Lussemburgo, Svizzera, Danimarca, Norvegia e Svezia. 

Nell’accordo tra la F1 e Twitch c’è, oltre allo stream delle varie sessioni, anche la presenza da parte di personalità ed influencer legati al mondo della piattaforma. Inoltre i fan saranno invitati, durante il GP, ad una sorta di pronostico live su segmenti di gara di 10 minuti, con i risultati mostrati in tempo reale.

Si tratta di un ulteriore passo in avanti per quanto riguarda la Formula 1 nella diffusione dei propri contenuti sulla rete. Il servizio F1TV, già attivo da un paio di stagioni, permette in abbinamento al live timing di vedere in diretta o in differita le sessioni di tutti i Gran Premi tramite il sito web e la sua applicazione, con le riprese disponibili da ogni singola monoposto e con costi diversificati  da paese a paese in base ai diritti di trasmissione della Formula 1.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | Il GP del Messico sarà trasmesso in streaming su Twitch 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE