F1 | Il GP degli Stati Uniti un disastro anche economico

F1 | Il GP degli Stati Uniti un disastro anche economico

Dopo il disastro organizzativo per via dell’uragano Patricia, ad Austin si fanno i conti anche delle perdite economiche dopo il GP meno visto dal suo ritorno in F1.
Le condizioni atmosferiche hanno allontanato il pubblico dal Circuit Of The Americas e costretto gli organizzatori, in alcuni frangenti, a chiudere i cancelli per salvaguardare la sicurezza degli spettatori.

E’ il direttore dell’autodromo Bobby Epstein a spiegare come sono andate le cose, con una nota anche polemica: “E’ stato un weekend difficile, finanziariamente devastante per la compagnia. Abbiamo perso milioni in concessioni che il poco pubblico non ha coperto e temiamo che questo si possa ripecuotere anche sul futuro, anche se speriamo di far cambiare idea agli spettatori. Inoltre la gara in Messico è un altro danno”.

L’evento a Città del Messico infatti, a una sola settimana di distanza, è visto come una minaccia per il GP degli Stati Uniti, che dovrà far fronte alle perdite nella speranza, nel 2016, di avere un ritorno del pubblico sulle sue tribune.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

WEC | Pubblicata la entry list della 24 Ore di Le Mans 2020

Come preannunciato nei giorni scorsi, è stata rilasciata la lista ufficiale dei team e relativi equipaggi che prenderanno parte alla prestigiosa...

CONDIVIDI

14,516FansLike
870FollowersFollow
1,633FollowersFollow
F1 | Il GP degli Stati Uniti un disastro anche economico 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE