F1 | Il caso Norris – Verstappen. Quando Lando, nel 2019, con Vettel si spostò evitando il contatto

F1 | Il caso Norris – Verstappen. Quando Lando, nel 2019, con Vettel si spostò evitando il contatto

AnalisiF1GP AustriaGran Premi
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
3 Luglio 2024 - 18:35
Home  »  AnalisiF1GP AustriaGran Premi

Un altro episodio, del 2019, è utile come prova per chiarire meglio quanto successo domenica in Austria

Dopo aver messo in parallelo l’episodio di Max Verstappen e Lando Norris che ha scatenato polemiche in Austria con quello del 2023 tra l’olandese e Carlos Sainz, con il pilota Red Bull nella “parte” di Norris, un altro esempio arriva dal 2019 con protagonista proprio il pilota della McLaren e Sebastian Vettel.

La curva, ovviamente è sempre la stessa. La dinamica è diversa, poiché è il pilota della Ferrari a superare quello della McLaren. Ma non è tanto questo il dettaglio importante quanto la reazione dell’inglese alla “presa di posizione” del tedesco per affrontare curva 3.

A sinistra abbiamo il 2019 e a destra il 2024. Ai cinquanta metri, ormai, non conta più chi sta superando o meno. Abbiamo due monoposto interne che stanno impostando la traiettoria per la successiva curva e che allargano verso l’esterno. Come è chiaramente visibile, Sebastian Vettel stringe Norris ben più di quanto faccia Verstappen.

La dinamica (ovvero chi supera chi) è eventualmente importante se consideriamo che SICURAMENTE Vettel sa dove si trova Norris, dato che l’ha appena superato, mentre non abbiamo la certezza che Verstappen sappia dove sia Norris 1) perché gli è sempre stato dietro 2) perché ha guardato lo specchietto prima dei 200 metri e lo riguarderà quando i due sono ormai al contatto.

Siamo ai 25 metri, sempre 2019 a sinistra e 2024 a destra. La posizione è della pista esattamente la stessa, solo che a sinistra Norris ha mezza macchina oltre la riga bianca, (con la posteriore sinistra sulla parte rossa del cordolo come riferimento), mentre nel 2024 è dentro la riga. Notare lo spazio lasciato dalla Ferrari (a sinistra) e dalla Red Bull (a destra).

Qui è evidentemente chiaro quanto Norris si sposti praticamente in 25 metri, salendo con mezza macchina sopra il cordolo. La stessa manovra fatta da Verstappen per evitare Sainz ma in meno metri, con uno scarto quindi più deciso.

Gli onboard, in sostanza, sono chiarissimi. In parallelo abbiamo 2019 e 2024 di Norris e, sotto, il 2023 di Verstappen con Sainz. Norris nel 2019 e l’olandese nel 2023 decidono di allargarsi per evitare il contatto. Ribadiamo che non sono considerabili fuori pista perché, per esserlo, tutte e quattro le ruote devono essere al di là della riga bianca. Nel 2024, pochi giorni fa, Norris decide di restare al suo posto (come mostrato nell’altra analisi) e questo contribuisce al contatto.

Emerge quindi, ancor di più, l’opportunità mancata da parte dell’inglese di evitare la toccata, mentre il posizionamento delle due Ferrari risulta molto più interno rispetto a quello “contestato” della Red Bull. La discriminante su chi sta o meno attaccando non è influente una volta che le monoposto sono appaiate e quella interna si comporta nello stesso modo, che sia in difesa o attacco.

Si tratta di uno spunto in più per avere una visione globale di quanto successo domenica. Specialmente se, come nel caso del 2019, il pilota all’esterno è sempre lo stesso (Norris) e si comporta in un modo diverso.

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEWINFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: )
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: )

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live