F1 | Il 2024 dopo un terzo di mondiale: Red Bull con 45 punti in meno, balzo Ferrari (+130) e McLaren (+167), crollo Mercedes e Aston

F1 | Il 2024 dopo un terzo di mondiale: Red Bull con 45 punti in meno, balzo Ferrari (+130) e McLaren (+167), crollo Mercedes e Aston

AnalisiF1
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
30 Maggio 2024 - 11:00
Home  »  AnalisiF1

La classifica costruttori dopo otto gare (e una Sprint in più) rispetto al 2023 mostra chiaramente il miglioramento di Maranello e Woking

La F1, con il GP di Monaco, ha chiudo il primo terzo di mondiale. Otto gare sulle 24 previste sono andate in archivio, con l’unica differenza che quest’anno si è corsa, a questo punto, una Sprint in più.

La classifica costruttori che si presenta ad oggi mostra una situazione diversa sicuramente per quanto riguarda gli inseguitori della Red Bull. Due di questi si sono rafforzati, due hanno perso terreno.

Partendo dai campioni in carica della Red Bull, mancano 45 punti rispetto alla scorsa stagione. Il primo terzo di mondiale ha chiarito come la RB20 non sia, per fortuna degli avversari, dominante come la RB19; scenario, questo, ampiamente previsto e avvalorato dal fatto che il team austriaco ha portato in pista una monoposto semi rivoluzionata e che necessita, evidentemente, di uno sviluppo diverso rispetto a quelle che l’hanno preceduta. Il divario di 45 punti, in ogni caso, non è enorme se si pensa ai due zeri di Verstappen in Australia (soprattutto) e Pérez a Monaco. Si può dire, in linea di massima, che la Red Bull 2024 si stia difendendo piuttosto bene rispetto ad un anno difficilmente ripetibile come il 2023.

È alle spalle che i campioni in carica, però, si devono guardare. Perché dietro le dinamiche sono cambiate radicalmente tra gli altri quattro top team. Se un anno fa Mercedes (167 punti) e Aston (154) si giocavano il secondo posto già doppiate da Red Bull con Ferrari (122) ad inseguire e McLaren addirittura ferma a quota 17, dietro anche ad Alpine, il 2024 racconta tutt’altra storia.

Facendo un conto sommario dei punti “persi”, Mercedes e Aston Martin hanno, rispetto al 2023, rispettivamente 71 e 110 punti in meno per un totale di 181. A questi sommiamo i 45 persi da Red Bull e arriviamo a 226. Alpine, quinta nel 2023, ne ha persi 42: 268. La Sprint in più di quest’anno ha donato altri 36 punti che possiamo inserire nel calderone: 304.

Ebbene, Ferrari e McLaren da sole hanno portato a casa 297 di questi 304 punti, divisi in 130 per il Cavallino, da 122 a 252, e ben 167 per la squadra di Andrea Stella. Che, nel 2023, a questo punto del mondiale, boccheggiava a 17 punti in attesa dei mega aggiornamenti dell’Austria, mentre ora si trova a 184 con un ruolino di marcia di 69 nelle prime quattro gare e 115 nelle successive quattro.

Per riassumere, è come se i punti persi da quattro squadre (Red Bull, Mercedes, Aston e Alpine) più quelli delle Sprint fossero stati raccolti nel 2024 da due soli team. Ecco il motivo dell’avvicinamento di Ferrari (soprattutto) e McLaren rispetto a Red Bull, con il team di Maranello che ora si trova a soli 24 punti di distacco contro i 199 di un anno fa, mentre McLaren è ora distante 92 lunghezze mentre nel 2023 era lontana di addirittura 304.

In questa situazione, non solo Red Bull deve cercare di mantenere un ruolino di marcia quanto più simile al 2023 (ed è difficilissimo) ma non può fare nulla sul fatto che Ferrari e McLaren, in questo momento, stanno fagocitando molti più punti rispetto allo scorso anno. Di riflesso, la forbice si è ristretta molto e, salvo cambiamenti o sviluppi improvvisi, è difficile che il panorama cambi a breve termine.

Di certo, il mondiale 2024 offre qualche spunto in più. Da una parte c’era da aspettarselo, dall’altro le tre doppiette nelle prime quattro gare di Red Bull avevano acceso un campanello d’allarme. Ora, dopo un terzo di mondiale, la situazione è un po’ più chiara e positiva, per tutta la F1.

Immagine di copertina: Media Red Bull

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEWINFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: )
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: )

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live