F1 | Gran Premio di Spagna 2020: anteprima, statistiche, record ed orari TV di Barcellona

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Il circuito di Barcellona ospita il Gran Premio di Spagna, sesto appuntamento del mondiale 2020. Il tracciato spagnolo da qualche anno a questa parte apriva la stagione “europea” dopo le trasferte di inizio anno in Australia e Asia. La pandemia di Covid-19 ha però stravolto tutto e così ci ritroviamo a Barcellona in pieno agosto, il che potrebbe rappresentare una vera e propria sfida: mai si era corso a Barcellona in questo periodo dell’anno e si aspettano temperature torride.

50° GRAN PREMIO DI SPAGNA
CIRCUIT DE CATALUNYA
Round 6 – 14/15/16 agosto 2020
Gran Premio #1024


Si arriva in Spagna dopo il doppio appuntamento sul tracciato di Silverstone che ha visto prevalere Hamilton per il GP di Gran Bretagna e Max Verstappen per il GP del 70° Anniversario.

L’olandese della Red Bull ha vinto davanti al duo Mercedes che ha accusato seri problemi con gli pneumatici. La Pirelli, a seguito di quanto accaduto negli ultimi giri del GP di Gran Bretagna con lo scoppio delle gomme di Bottas, Sainz ed Hamilton, ha deciso di modificare le pressioni delle gomme per la gara successiva, anche perchè le mescole erano leggermente più morbide. Tutto ciò ha mandato in crisi la Mercedes che, nonostante il secondo rifilato alla Red Bull in qualifica, in gara non è parsa assolutamente in grado di contrastare il team austriaco.

Per l’appuntamento spagnolo, viste le alte temperature previste, Pirelli porterà in pista le tre mescole più dure a sua disposizione.

Intanto, mentre in pista si svolge un GP su ruote, nel Paddock si continua con le carte. Il caso Racing Point tiene ancora banco ma con alcune novità. McLaren e Williams, infatti, hanno deciso di non presentare appello contro la decisione della FIA riguardante la RP20, mentre Ferrari continua sulla sua strada di appoggiare Renault in questa battaglia dai risvolti politici all’interno del Circus.

Nel mattino di oggi, intanto, è arrivata la notizia che Sergio Perez potrà tornare al volante della Racing Point. Il messicano è risultato negativo ai test eseguiti in Spagna e potrà quindi rientrare al suo posto, dopo essere stato sostituito a Silverstone da Nico Hulkenberg.


Il Gran Premio di Spagna si disputa sul circuito di Montmelò, una piccola cittadina che sorge in mezzo ad un incrocio di autostrade ad una ventina di chilometri da Barcellona. L’impianto può essere utilizzato in tre differenti configurazioni e fu costruito all’inizio degli anni ’90 (la prima gara fu disputata nel 1991) approfittando dei grandi lavori che coinvolsero la città catalana in occasione dei Giochi Olimpici che si sarebbero disputati nel 1992. In passato si erano utilizzati, tra gli altri, i tracciati di Jerez, di Jarama vicino Madrid e del parco Montjuich a Barcellona.

Il tracciato è molto tecnico, ricco di grandi curve dall’ampio raggio di percorrenza che mettono a dura prova l’aerodinamica delle vetture. Particolarmente probanti per vettura e pneumatici le curve Elf, il grande curvone Renault e la curva Repsol. Di contro, i sorpassi non sono per niente agevoli e vari sono stati i tentativi nel corso degli anni di favorirli, ma con scarsi risultati: nel 2004 si modificò la curva Caixa ricavando un tornantino a gomito all’interno della precedente curva, mentre nel 2007 si inserì una chicane tra le ultime due curve.

Il tracciato di Barcellona storicamente è sempre stato usato dagli addetti ai lavori e dagli esperti per saggiare la bontà delle monoposto: si è sempre detto che a Barcellona vince chi ha la macchina migliore, ed infatti dal 1991 ad oggi su 29 edizioni qui svolte, 17 volte il pilota vincitore ha poi vinto il titolo mondiale a fine anno e 21 volte il team vincitore ha vinto il titolo costruttori.


A meno di sorprese la Mercedes dovrebbe tornare a fare il bello e il cattivo tempo anche in Spagna, sebbene l’incognita temperature potrebbe fortemente influenzare il rendimento degli pneumatici; Pirelli porterà le tre mescole più dure della gamma e ha ribadito che i problemi patiti a Silverstone sono stati dovuti ad eccessiva usura non alle gomme in quanto tali.

Quel che è certo è che in caso di ulteriori problemi per la casa di Stoccarda, Verstappen sarebbe lì ad approfittarne. Se i problemi con le gomme patiti dalla Mercedes nella seconda gara a Silverstone dovessero riconfermarsi per il prosieguo della stagione, l’olandese potrebbe diventare una spina nel fianco di un Hamilton che, a meno di problemi, sembrava avviato in tranquillità alla conquista del settimo sigillo iridato.

LA MAPPA


I NUMERI DEL GRAN PREMIO

Nazione: Spagna
Circuito: Circuit de Catalunya
Lunghezza del circuito: 4,655 km
Giri da percorrere: 66
Distanza totale: 307,104 km
Numero di curve: 16
Senso di marcia: orario
Mescole Pirelli: C1 Hard/C2 Medium/C3 Soft
Primo Gran Premio: 1991
Apertura farfalla: 57% della percorrenza


RECORD

Giro gara: 1:18.441 – D Ricciardo – Red Bull Renault – 2018
Distanza: 1h31:36.230 – F Massa – Ferrari – 2007
Vittorie pilota: 6 – M Schumacher
Vittorie team: 12 – Ferrari
Pole pilota: 7 – M Schumacher
Pole team: 13 – Ferrari
Km in testa pilota: 1.938 – M Schumacher
Km in testa team: 4.151 – Ferrari
Migliori giri pilota: 7 – M Schumacher
Migliori giri team: 14 – Ferrari
Podi pilota: 12 – M Schumacher
Podi team: 38 – Ferrari


PIRELLI: LA PREVIEW

Per la prima volta, il Gran Premio di Spagna si corre a metà agosto al Circuit de Catalunya, su un tracciato particolarmente conosciuto da Team e piloti. Per la sesta gara del 2020 sono state nominate le tre mescole più dure della gamma: C1, C2 e C3 quali P Zero White hard, P Zero Yellow medium e P Zero Red soft.

Nonostante la gara si disputi in piena estate, la nomination è esattamente la stessa del 2019: questo perché il circuito del Montmeló rappresenta una grande sfida per i pneumatici, con carichi impressionanti su alcune curve come la 3.

Anche se tutti i Team hanno girato a Barcellona nei test pre-stagione, questo fine settimana la differenza di temperature ambiente e asfalto sarà importante.

Il tracciato è stato riasfaltato due anni fa: da allora si è evoluto molto, portando l’asfalto ad avere caratteristiche simili a quello precedente.

Nel 2019, la strategia scelta da tutti i piloti (tranne uno) è stata quella a due soste, in una gara condizionata da un lungo periodo di safety car fino al traguardo. Quattro diverse tattiche tra i primi cinque piloti, in una gara disputata a metà maggio con oltre 40° asfalto.

“Con Barcellona si conclude la seconda tripletta consecutiva di gara, in una stagione finora molto intensa. I piloti scenderanno in pista al Circuit de Catalunya per la terza volta quest’anno, dopo le due sessioni di test pre-stagione, ma con condizioni meteo molto diverse e monoposto più evolute da allora. Le temperature particolarmente elevate aumenteranno il degrado termico su un tracciato impegnativo per i pneumatici, quindi sarà particolarmente cruciale la gestione delle gomme e controllarne il surriscaldamento che può influire sulla trazione. Le prove libere saranno cruciali per capire il comportamento dei pneumatici in queste condizioni assai sfidanti. Come confermato dalle ultime due gare a Silverstone, le monoposto attuali sono le più prestazionali mai viste nella storia della Formula 1: se a questo fattore si aggiunge il fatto che a Barcellona non si è mai corso in agosto, dobbiamo aspettarci il Gran Premio di Spagna più impegnativo di sempre per quanto riguarda i pneumatici”


ALBO D’ORO

Year Circuit Date Winning Driver Team Laps
50 2020 Circuit de Catalunya 16 agosto Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 66
49 2019 Circuit de Catalunya 12 maggio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 66
48 2018 Circuit de Catalunya 13 maggio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 66
47 2017 Circuit de Catalunya 14 maggio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 66
46 2016 Circuit de Catalunya 15 maggio Paesi Bassi Max Verstappen Austria Red Bull 66
45 2015 Circuit de Catalunya 10 Maggio Germania Nico Rosberg Germania Mercedes 66
44 2014 Circuit de Catalunya 11 Maggio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 66
43 2013 Circuit de Catalunya 12 Maggio Spagna Fernando Alonso Italia Ferrari 66
42 2012 Circuit de Catalunya 13 Maggio Venezuela Pastor Maldonado Regno Unito Williams 66
41 2011 Circuit de Catalunya 22 Maggio Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull 66
40 2010 Circuit de Catalunya 9 Maggio Australia Mark Webber Austria Red Bull 66
39 2009 Circuit de Catalunya 10 Maggio Regno Unito Jenson Button Regno Unito Brawn 66
38 2008 Circuit de Catalunya 27 Aprile Finlandia Kimi Räikkönen Italia Ferrari 66
37 2007 Circuit de Catalunya 13 Maggio Brasile Felipe Massa Italia Ferrari 65
36 2006 Circuit de Catalunya 14 Maggio Spagna Fernando Alonso Francia Renault 66
35 2005 Circuit de Catalunya 8 Maggio Finlandia Kimi Räikkönen Regno Unito McLaren 66
34 2004 Circuit de Catalunya 9 Maggio Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 66
33 2003 Circuit de Catalunya 4 Maggio Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 65
32 2002 Circuit de Catalunya 28 Aprile Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 65
31 2001 Circuit de Catalunya 29 Aprile Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 65
30 2000 Circuit de Catalunya 7 Maggio Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 65
29 1999 Circuit de Catalunya 30 Maggio Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 65
28 1998 Circuit de Catalunya 10 Maggio Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 65
27 1997 Circuit de Catalunya 25 Maggio Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams 64
26 1996 Circuit de Catalunya 2 Giugno Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 65
25 1995 Circuit de Catalunya 14 Maggio Germania Michael Schumacher Italia Benetton 65
24 1994 Circuit de Catalunya 29 Maggio Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams 65
23 1993 Circuit de Catalunya 9 Maggio Francia Alain Prost Regno Unito Williams 65
22 1992 Circuit de Catalunya 3 Maggio Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 65
21 1991 Circuit de Catalunya 29 Settembre Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 65
20 1990 Circuito Permanente de Jerez 30 Settembre Francia Alain Prost Italia Ferrari 73
19 1989 Circuito Permanente de Jerez 1°Ottobre Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 73
18 1988 Circuito Permanente de Jerez 2 Ottobre Francia Alain Prost Regno Unito McLaren 72
17 1987 Circuito Permanente de Jerez 27 Settembre Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 72
16 1986 Circuito Permanente de Jerez 13 Aprile Brasile Ayrton Senna Regno Unito Lotus 72
15 1981 Circuito Permanente Del Jarama 21 Giugno Canada Gilles Villeneuve Italia Ferrari 80
14 1979 Circuito Permanente Del Jarama 29 Aprile Francia Patrick Depailler Francia Ligier 75
13 1978 Circuito Permanente Del Jarama 4 Giugno Stati Uniti Mario Andretti Regno Unito Lotus 75
12 1977 Circuito Permanente Del Jarama 8 Maggio Stati Uniti Mario Andretti Regno Unito Lotus 75
11 1976 Circuito Permanente Del Jarama 2 Maggio Regno Unito James Hunt Regno Unito McLaren 75
10 1975 Montjuïc circuit 27 Aprile Germania Jochen Mass Regno Unito McLaren 29
9 1974 Circuito Permanente Del Jarama 28 Aprile Austria Niki Lauda Italia Ferrari 84
8 1973 Montjuïc circuit 29 Aprile Brasile Emerson Fittipaldi Regno Unito Lotus 75
7 1972 Circuito Permanente Del Jarama 1°Maggio Brasile Emerson Fittipaldi Regno Unito Lotus 90
6 1971 Montjuïc circuit 18 Aprile Regno Unito Jackie Stewart Regno Unito Tyrrell 75
5 1970 Circuito Permanente Del Jarama 19 Aprile Regno Unito Jackie Stewart Regno Unito March 90
4 1969 Montjuïc circuit 4 Maggio Regno Unito Jackie Stewart Francia Matra 90
3 1968 Circuito Permanente Del Jarama 12 Maggio Regno Unito Graham Hill Regno Unito Lotus 90
2 1954 Pedralbes Circuit 24 Ottobre Regno Unito Mike Hawthorn Italia Ferrari 80
1 1951 Pedralbes Circuit 28 Ottobre Argentina Juan Manuel Fangio Italia Alfa Romeo 70


GLI ORARI

Per i testi, anteprima a cura di Domenico Della Valle. Mappa circuito e grafica orari a cura di Francesco Ferraro. Impaginazione a cura di Alessandro Secchi.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Drop the Gate | Puntata #36

Ascolta qui la 36esima puntata di Drop the Gate, il podcast su Supercross e Motocross firmato P300.it con le voci di Andrea...

CONDIVIDI

F1 | Gran Premio di Spagna 2020: anteprima, statistiche, record ed orari TV di Barcellona 8
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE