F1 | Gran Premio d’Ungheria 2020: anteprima, statistiche, record ed orari TV di Budapest

La Formula 1 non si ferma. Alla doppietta Austria-Stiria del Red Bull Ring il Circus si trova in pista per la terza settimana di fila all’Hungaroring per il Gran Premio d’Ungheria, terzo appuntamento della stagione 2020.

36° GRAN PREMIO D’UNGHERIA
HUNGARORING – BUDAPEST
Round 3 – 17/18/19 luglio 2020
Gran Premio #1021

Come detto, si arriva in Ungheria dopo che la Formula 1, finalmente, ha preso il via con il doppio appuntamento sul circuito di proprietà Red Bull. La doppia gara austriaca ha confermato i pareri della vigilia, con una Mercedes in ordine e dominante, una Red Bull ad inseguire ed una Ferrari in seria difficoltà.

Le Frecce d’Argento, per quest’anno in colorazione total black, hanno conquistato i primi due appuntamenti con Valtteri Bottas prima e Lewis Hamilton poi. Max Verstappen, tradito dalla sua Red Bull nel primo appuntamento, ha rimediato bene con il terzo posto nel GP della Stiria. E le rosse? Il secondo posto di Charles Leclerc dell’Austria, frutto soprattutto di condizioni favorevoli e ritiri, ha mascherato i problemi della qualifica e del passo gara nella prima parte. Il contatto che ha messo fuori entrambi i ferraristi pochi giorni fa, invece, ha gettato nello sconforto più totale i tifosi di Maranello. A risentirne anche gli ascolti, calati di quasi mezzo milione di unità tra un weekend e l’altro.

Sta all’Ungheria offrire un sospiro di sollievo, con la speranza che possano arrivare almeno dei punti utili alla causa. Non solo Ferrari, comunque. La gara della Stiria è quella che ha aperto ufficialmente il dibattito sulla Racing Point RP20, considerata ormai a tutti gli effetti una copia della Mercedes W10 del 2019. In questi giorni si sprecano i confronti tra le due monoposto, che mettono in evidenza i tantissimi punti in comune tra i due progetti. Renault, il team penalizzato in termini di punti dalla corsa di domenica – Ricciardo è giunto dietro le due monoposto di Perez e Stroll – ha presentato reclamo ufficiale alla FIA. La Federazione analizzerà le prese d’aria dei freni delle monoposto in modo da verificare se ci sono punti in comune che lasciano supporre uno scambio di informazioni, totalmente vietato.

Sul fronte mercato è sempre la Racing Point a tenere banco in ottica 2021. Il team, che diventerà Aston Martin, sembra in contatti avanzati con Sebastian Vettel per offrire al tedesco un contratto dopo il divorzio dalla Ferrari. Ad uscire dal team sarebbe Sergio Perez, autore in Stiria di un gran recupero dal 17° al sesto posto.


Il Gran Premio d’Ungheria si disputa sul circuito dell’Hungaroring che sorge a Mogyorod, una piccola cittadina di circa 5.000 abitanti a 25 km dal centro di Budapest. Il Gran Premio d’Ungheria fu il primo che si disputò al di là della cortina di ferro, sebbene già nel 1936 si era disputato un Gran Premio, non valido per il campionato del mondo – tra l’altro ancora non istituito – nel parco Nepliget del centro di Budapest. A vincere fu da Tazio Nuvolari.

Dal suo debutto la pista non ha subito praticamente modifiche di rilievo fino al 2003, quando si decise di allungare il rettilineo dei box e cambiare le ultime due curve allungando il tracciato di circa 400 metri. Si tratta di un circuito molto stretto e tortuoso, “un Monte Carlo senza le case e i marciapiedi” lo definì Hakkinen. I sorpassi sono molto difficili e l’asfalto molto abrasivo. Da tenere d’occhio anche le temperature che, in questo periodo, sono torride: è facile arrivare anche ai 50 gradi sull’asfalto, sebbene negli ultimi anni qualche sessione durante il weekend sia stata caratterizzata anche dalla pioggia.


Imperativo per la Ferrari è risollevarsi dopo un inizio di stagione traballante. La Mercedes, intanto, vola in entrambe le classifiche con Bottas inseguito da Hamilton.

Dopo l’Ungheria la F1 si fermerà due settimane prima di riprendere il suo percorso con una doppietta inglese. Si correranno infatti a Silverstone il Gran Premio di Gran Bretagna e quello dedicato al 70° anniversario della F1.

Per questa gara Pirelli porterà in pista le mescole C2 (Hard), C3 (Media) e C4 (Soft).


LA MAPPA

Hungaroring

I NUMERI DEL GRAN PREMIO

Nazione: Ungheria
Circuito: Hungaroring
Lunghezza del circuito: 4,381 km
Giri da percorrere: 70
Distanza totale: 306,630 km
Numero di curve: 14
Senso di marcia: orario
Mescole Pirelli: C2 dura/C3 media/C4 morbida
Primo Gran Premio: 1986
Apertura farfalla: 58% della percorrenza


RECORD

Giro gara: 1:17.103 – M Verstappen – Red Bull Honda – 2019
Distanza: 1h35:03.796 – L Hamilton – Mercedes – 2019
Vittorie pilota: 7 – L Hamilton
Vittorie team: 11 – McLaren
Pole pilota: 7 – M Schumacher
Pole team: 8 – Ferrari, McLaren
Km in testa pilota: 1.801 – L Hamilton
Km in testa team: 3.023 – McLaren
Migliori giri pilota: 4 – K Raikkonen, M Schumacher
Migliori giri team: 9 – Ferrari, Williams
Podi pilota: 9 – K Raikkonen
Podi team: 25 – Ferrari


PIRELLI: LA PREVIEW

F1 | Gran Premio d'Ungheria 2020: anteprima, statistiche, record ed orari TV di Budapest 4
F1 | Gran Premio d'Ungheria 2020: anteprima, statistiche, record ed orari TV di Budapest 5

Mario Isola: “Per la prima volta, il Gran Premio d’Ungheria è la terza gara della stagione. Le tre mescole nominate e le allocazioni di set sono gli stessi delle prime due gare, con i piloti che conoscono bene questo tracciato. Nel 2019, Max Verstappen ha ottenuto il nuovo record della pista, imbattuto dal 2004: sarà quindi molto interessante vedere come le monoposto 2020 affronteranno questo weekend, a parità di mescole e di gamma. Hungaroring è un circuito molto impegnativo per monoposto e piloti, dove è essenziale una gestione ottimale delle temperature e che in passato ci ha riservato alcune sorprese. Sarà interessante capire se il fatto che l’Ungheria sia solo la terza gara dell’anno possa influire sugli equilibri in pista, con alcuni Team che porteranno proprio questo weekend degli sviluppi sulle monoposto”.

ALBO D’ORO

Year Circuit Date Winning Driver Team Laps
35 2020 Hungaroring 19 luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 70
34 2019 Hungaroring 4 agosto Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 70
33 2018 Hungaroring 29 luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 70
32 2017 Hungaroring 30 luglio Germania Sebastian Vettel Italia Ferrari 70
31 2016 Hungaroring 24 luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 70
30 2015 Hungaroring 26 Luglio Germania Sebastian Vettel Italia Ferrari 69
29 2014 Hungaroring 27 Luglio Australia Daniel Ricciardo Austria Red Bull 70
28 2013 Hungaroring 28 Luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 70
27 2012 Hungaroring 29 Luglio Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren 69
26 2011 Hungaroring 31 Luglio Regno Unito Jenson Button Regno Unito McLaren 70
25 2010 Hungaroring 1 Aug Australia Mark Webber Austria Red Bull 70
24 2009 Hungaroring 26 Luglio Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren 70
23 2008 Hungaroring 3 Agosto Finlandia Heikki Kovalainen Regno Unito McLaren 70
22 2007 Hungaroring 5 Agosto Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren 70
21 2006 Hungaroring 6 Agosto Regno Unito Jenson Button Giappone Honda 70
20 2005 Hungaroring 31 Luglio Finlandia Kimi Räikkönen Regno Unito McLaren 70
19 2004 Hungaroring 15 Agosto Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 70
18 2003 Hungaroring 24 Agosto Spagna Fernando Alonso Francia Renault 70
17 2002 Hungaroring 18 Agosto Brasile Rubens Barrichello Italia Ferrari 77
16 2001 Hungaroring 19 Agosto Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 77
15 2000 Hungaroring 13 Agosto Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 77
14 1999 Hungaroring 15 Agosto Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 77
13 1998 Hungaroring 16 Agosto Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 77
12 1997 Hungaroring 10 Agosto Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams 77
11 1996 Hungaroring 11 Agosto Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams 77
10 1995 Hungaroring 13 Agosto Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams 77
9 1994 Hungaroring 14 Agosto Germania Michael Schumacher Italia Benetton 77
8 1993 Hungaroring 15 Agosto Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams 77
7 1992 Hungaroring 16 Agosto Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 77
6 1991 Hungaroring 11 Agosto Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 77
5 1990 Hungaroring 12 Agosto Belgio Thierry Boutsen Regno Unito Williams 77
4 1989 Hungaroring 13 Agosto Regno Unito Nigel Mansell Italia Ferrari 77
3 1988 Hungaroring 7 Agosto Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 76
2 1987 Hungaroring 9 Agosto Brasile Nelson Piquet Regno Unito Williams 76
1 1986 Hungaroring 10 Agosto Brasile Nelson Piquet Regno Unito Williams 76


GLI ORARI

Per i testi, anteprima a cura di Domenico Della Valle. Mappa circuito e grafica orari a cura di Francesco Ferraro. Impaginazione a cura di Alessandro Secchi.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,704FollowersFollow
F1 | Gran Premio d'Ungheria 2020: anteprima, statistiche, record ed orari TV di Budapest 8
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE