Matomo

F1 | Gran Premio di Gran Bretagna 2020: anteprima, statistiche, record ed orari TV di Silverstone

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

La Formula 1 si prepara al secondo triple header della travagliata stagione 2020 partendo dal Gran Premio di Gran Bretagna, quarto appuntamento del mondiale che, ovviamente, avrà Silverstone come sede del GP.

73° GRAN PREMIO DI GRAN BRETAGNA
SILVERSTONE
Round 4 – 31 luglio – 1/2 agosto 2020
Gran Premio #1022

Una Silverstone che, così come successo per il Red Bull Ring, sarà protagonista una seconda volta dopo sette giorni con il Gran Premio dedicato al 70° anniversario della Formula 1, il cui primo storico atto si tenne proprio qui il 13 maggio 1950. Seguirà, ancora dopo sette giorni, il Gran Premio di Spagna a Barcellona per completare, così, la seconda tripletta stagionale.

Si arriva in Gran Bretagna dopo l’atto di forza della Mercedes e di Lewis Hamilton, vincitore inarrestabile in Ungheria. Il team campione del mondo sembra ancora più forte dell’anno scorso: con tre vittorie nei primi tre appuntamenti, i mondiali sembrano infatti già prenotati per la via di Brackley.

Grande prova di Max Verstappen. L’olandese, dopo aver picchiato con la sua monoposto portandosi in griglia sull’asfalto bagnato, ha assistito al miracolo dei suoi meccanici, capaci di riparare la sua Red Bull in tempo record per poter partire dalla sua settima posizione. L’olandese ha ripagato lo sforzo dei suoi uomini con un bellissimo secondo posto, a dimostrazione del fatto che a Max, ormai, manca solo la monoposto adatta per poter lottare per il mondiale. Bottas, partito male e risucchiato dal gruppo in partenza, si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio.

Profondo rosso, è il caso di dirlo, per la Ferrari. Sebastian Vettel e Charles Leclerc sono stati addirittura doppiati, con il tedesco giunto sesto ed il monegasco undicesimo. La debacle ungherese ha portato la Ferrari ad una ristrutturazione interna della Scuderia.

Continuano, intanto, le polemiche sulla Racing Point, brillantemente quarta con Lance Stroll e settima con Sergio Perez. Renault ha presentato ricorso per la seconda volta contro la RP20, in attesa di giudizio da parte della FIA per la somiglianza – o meglio l’uguaglianza – con la Mercedes W10 del 2019.

Sul fronte calendario, l’Italia sarà protagonista nel 2020 con ben tre appuntamenti iridati. A quelli di Monza e del Mugello si aggiunge anche Imola, che entra in calendario il 1° novembre con la denominazione “Gran Premio dell’Emilia Romagna”.


Il Gran Premio di Gran Bretagna si disputa sul tracciato di Silverstone, una piccola cittadina di circa 2000 abitanti che sorge nel cuore delle West Midlands tra Milton Keynes (sede operativa tra l’altro della Red Bull) e Northampton. Il tracciato in origine era ricavato dall’unione delle strade perimetrali di quello che era un vecchio aeroporto della RAF, utilizzato durante la seconda guerra mondiale e che fino ad una decina di anni fa veniva occasionalmente ancora usato per piccoli voli turistici o a brevissimo raggio.

Il layout del tracciato è stato modificato molte volte nel corso degli anni, tuttavia la modifica più radicale è senza dubbio quella effettuata nel 2010. È stata infatti spostata la partenza sul rettilineo tra le curve Club e Abbey, allungando il circuito con l’utilizzo di un rettilineo – il Wellington Straight – ricavato da una delle piste del vecchio aeroporto. Questo immette nella vecchia curva Brooklands. Si è saltata, insomma, tutta la parte che andava dalla ex curva Abbey alla Priory. Le modifiche non hanno trovato il favore degli appassionati, sebbene Silverstone resti ancora una di quelle piste vecchio stampo e che servono per saggiare la bontà di una vettura. Una pista di pura aerodinamica insomma, come Barcellona, sebbene molto più favorevole ai sorpassi.

Sebbene Silverstone sia la pista che ha ospitato più edizioni del Gran Premio di Gran Bretagna, in passato si è anche corso a Brands Hatch e ad Aintree. Il Gran Premio di Gran Bretagna è inoltre l’unico, insieme al Gran Premio d’Italia, ad essere sempre stato presente in calendario dal 1950 ad oggi.


Il grande timore per questo appuntamento è che la Mercedes, sulla pista di casa, possa impartire un’altra dura lezione al resto della griglia, oltretutto con la possibilità di replica dopo sette giorni. Se Red Bull sembra l’unica in grado di limitare i danni, Ferrari dovrà lavorare duramente per non rischiare un altro risultato da dimenticare.


LA MAPPA


I NUMERI DEL GRAN PREMIO

Nazione: Regno Unito
Circuito: Silverstone Circuit
Lunghezza del circuito: 5,891 km
Giri da percorrere: 52
Distanza totale: 306,227 km
Numero di curve: 18
Senso di marcia: orario
Mescole Pirelli: C1 (Hard), C2 (Medium), C3 (Soft)
Apertura farfalla: 62% della percorrenza
Primo Gran Premio: 1950


RECORD

Giro gara: 1:27.369 – L Hamilton – Mercedes – 2019
Distanza: 1h21:08.452 – L Hamilton – Mercedes – 2019
Vittorie pilota: 6 – L Hamilton
Vittorie team: 17 – Ferrari
Pole pilota: 6 – L Hamilton
Pole team: 15 – Ferrari
Km in testa pilota: 1.693 – J Clark
Km in testa team: 5.309 – Ferrari
Migliori giri pilota: 7 – N Mansell
Migliori giri team: 20 – Ferrari
Podi pilota: 9 – L Hamilton
Podi team: 56 – Ferrari


PIRELLI: LA PREVIEW

Per il back-to-back a Silverstone le mescole nominate saranno diverse. C1, C2 e C3 sono state scelte quali P Zero White hard, Yellow medium e Red soft per la gara del 2 agosto, di cui Pirelli è title sponsor. Nel 70th Anniversary Grand Prix del 9 agosto, invece, le tre mescole scelte saranno più morbide di uno step rispetto alla settimana precedente: White hard C2, Yellow medium C3 e Red soft C4. Per la prima volta nella storia della F1, ci saranno quindi due diverse nomination per due gare consecutive sullo stesso tracciato.

Questa scelta aggiunge un elemento di imprevedibilità da un GP all’altro, con i Team chiamati a riformulare le proprie strategie nel secondo weekend.

Nei primi 30 minuti di FP2 del 70th Anniversary Grand Prix, tutti i Team proveranno pneumatici prototipo per il 2021, seguendo un programma di validazione stabilito da Pirelli in vista della prossima stagione, l’ultima dei pneumatici da 13″ in F1.

“Con due gran premi consecutivi su un tracciato molto conosciuto dai Team era importante cercare di aggiungere una novità per la seconda gara. Per questo motivo abbiamo nominato mescole più morbide di uno step per il 70th Anniversary Grand Prix. Le mescole scelte per la prima gara sono le stesse del 2019, quindi la strategia potrebbe essere orientata tra una e due soste, mentre per il secondo GP dovremmo vedere principalmente due pit stop per ciascun pilota. Mentre i Team hanno già parecchi riferimenti su C2 e C3, l’elemento chiave del secondo weekend sarà ottenere dati rappresentativi sulla C4, visto che questa mescola affronterà sfide decisamente impegnative al debutto su questa pista. Silverstone enfatizza soprattutto i carichi laterali, quindi evitare il surriscaldamento e gestire il degrado sarà particolarmente importante. Infine, tutti i Team saranno impegnati nel test di validazione dei pneumatici per il 2021 durante i primi 30 minuti di FP2 nel secondo weekend a Silverstone, quindi ci sarà una maggiore attenzione anche su questo aspetto”.

ALBO D’ORO

Year Circuit Date Winning Driver Team Laps
71 2020 Silverstone Circuit 2 agosto Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 52
70 2019 Silverstone Circuit 14 luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 52
69 2018 Silverstone Circuit 8 luglio Germania Sebastian Vettel Italia Ferrari 52
68 2017 Silverstone Circuit 16 luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 51
67 2016 Silverstone Circuit 10 luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 52
66 2015 Silverstone Circuit 5 Luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 52
65 2014 Silverstone Circuit 6 Luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 52
64 2013 Silverstone Circuit 30 Giugno Germania Nico Rosberg Germania Mercedes 52
63 2012 Silverstone Circuit 8 Luglio Australia Mark Webber Austria Red Bull 52
62 2011 Silverstone Circuit 10 Luglio Spagna Fernando Alonso Italia Ferrari 52
61 2010 Silverstone Circuit 11 Luglio Australia Mark Webber Austria Red Bull 52
60 2009 Silverstone Circuit 21 Giugno Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull 60
59 2008 Silverstone Circuit 6 Luglio Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren 60
58 2007 Silverstone Circuit 8 Luglio Finlandia Kimi Räikkönen Italia Ferrari 59
57 2006 Silverstone Circuit 11 Giugno Spagna Fernando Alonso Francia Renault 60
56 2005 Silverstone Circuit 10 Luglio Colombia Juan Pablo Montoya Regno Unito McLaren 60
55 2004 Silverstone Circuit 11 Luglio Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 60
54 2003 Silverstone Circuit 20 Luglio Brasile Rubens Barrichello Italia Ferrari 60
53 2002 Silverstone Circuit 7 Luglio Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 60
52 2001 Silverstone Circuit 15 Luglio Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 60
51 2000 Silverstone Circuit 23 Aprile Regno Unito David Coulthard Regno Unito McLaren 60
50 1999 Silverstone Circuit 11 Luglio Regno Unito David Coulthard Regno Unito McLaren 60
49 1998 Silverstone Circuit 12 Luglio Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 60
48 1997 Silverstone Circuit 13 Luglio Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams 59
47 1996 Silverstone Circuit 14 Luglio Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams 61
46 1995 Silverstone Circuit 16 Luglio Regno Unito Johnny Herbert Italia Benetton 61
45 1994 Silverstone Circuit 10 Luglio Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams 60
44 1993 Silverstone Circuit 11 Luglio Francia Alain Prost Regno Unito Williams 59
43 1992 Silverstone Circuit 12 Luglio Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 59
42 1991 Silverstone Circuit 14 Luglio Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 59
41 1990 Silverstone Circuit 15 Luglio Francia Alain Prost Italia Ferrari 64
40 1989 Silverstone Circuit 16 Luglio Francia Alain Prost Regno Unito McLaren 64
39 1988 Silverstone Circuit 10 Luglio Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 65
38 1987 Silverstone Circuit 12 Luglio Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 65
37 1986 Brands Hatch 13 Luglio Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 75
36 1985 Silverstone Circuit 21 Luglio Francia Alain Prost Regno Unito McLaren 65
35 1984 Brands Hatch 22 Luglio Austria Niki Lauda Regno Unito McLaren 71
34 1983 Silverstone Circuit 16 Luglio Francia Alain Prost Francia Renault 67
33 1982 Brands Hatch 18 Luglio Austria Niki Lauda Regno Unito McLaren 76
32 1981 Silverstone Circuit 18 Luglio Regno Unito John Watson Regno Unito McLaren 68
31 1980 Brands Hatch 13 Luglio Australia Alan Jones Regno Unito Williams 76
30 1979 Silverstone Circuit 14 Luglio Svizzera Clay Regazzoni Regno Unito Williams 68
29 1978 Brands Hatch 16 Luglio Argentina Carlos Reutemann Italia Ferrari 76
28 1977 Silverstone Circuit 16 Luglio Regno Unito James Hunt Regno Unito McLaren 68
27 1976 Brands Hatch 18 Luglio Austria Niki Lauda Italia Ferrari 76
26 1975 Silverstone Circuit 19 Luglio Brasile Emerson Fittipaldi Regno Unito McLaren 56
25 1974 Brands Hatch 20 Luglio Sudafrica Jody Scheckter Regno Unito Tyrrell 75
24 1973 Silverstone Circuit 14 Luglio Stati Uniti Peter Revson Regno Unito McLaren 67
23 1972 Brands Hatch 15 Luglio Brasile Emerson Fittipaldi Regno Unito Lotus 76
22 1971 Silverstone Circuit 17 Luglio Regno Unito Jackie Stewart Regno Unito Tyrrell 68
21 1970 Brands Hatch 18 Luglio Austria Jochen Rindt Regno Unito Lotus 80
20 1969 Silverstone Circuit 19 Luglio Regno Unito Jackie Stewart Francia Matra 84
19 1968 Brands Hatch 20 Luglio Svizzera Jo Siffert Regno Unito Lotus 80
18 1967 Silverstone Circuit 15 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 80
17 1966 Brands Hatch 16 Luglio Australia Jack Brabham Regno Unito Brabham 80
16 1965 Silverstone Circuit 10 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 80
15 1964 Brands Hatch 11 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 80
14 1963 Silverstone Circuit 20 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 82
13 1962 Aintree Motor Racing Circuit 21 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 75
12 1961 Aintree Motor Racing Circuit 15 Luglio Germania Wolfgang von Trips Italia Ferrari 75
11 1960 Silverstone Circuit 16 Luglio Australia Jack Brabham Regno Unito Cooper 77
10 1959 Aintree Motor Racing Circuit 18 Luglio Australia Jack Brabham Regno Unito Cooper 75
9 1958 Silverstone Circuit 19 Luglio Regno Unito Peter Collins Italia Ferrari 75
8 1957 Aintree Motor Racing Circuit 20 Luglio Regno Unito Stirling Moss Regno Unito Vanwall 64
7 1956 Silverstone Circuit 14 Luglio Argentina Juan Manuel Fangio Italia Ferrari 101
6 1955 Aintree Motor Racing Circuit 16 Luglio Regno Unito Stirling Moss Germania Mercedes 90
5 1954 Silverstone Circuit 17 Luglio Argentina José Froilán González Italia Ferrari 90
4 1953 Silverstone Circuit 18 Luglio Italia Alberto Ascari Italia Ferrari 90
3 1952 Silverstone Circuit 19 Luglio Italia Alberto Ascari Italia Ferrari 85
2 1951 Silverstone Circuit 14 Luglio Argentina José Froilán González Italia Ferrari 90
1 1950 Silverstone Circuit 13 Maggio Italia Nino Farina Italia Alfa Romeo 70


GLI ORARI

Per i testi, anteprima a cura di Domenico Della Valle. Mappa circuito e grafica orari a cura di Francesco Ferraro. Impaginazione a cura di Alessandro Secchi.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Otto anni e molto di più, nel bene e nel male

Otto anni fa davo il via a Passione a 300 all'ora uscendo da un'esperienza che mi aveva lasciato l'amaro in bocca....
F1 | Gran Premio di Gran Bretagna 2020: anteprima, statistiche, record ed orari TV di Silverstone 8
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE