F1 | Gran Premio di Gran Bretagna 2019: anteprima, record, statistiche ed orari di Silverstone

F1
Gran Premio di Gran Bretagna 2019: anteprima, record, statistiche ed orari di Silverstone

Si torna su una delle piste storiche del mondiale, fresca di rinnovo fino al 2024 di 11 Luglio 2019, 14:00

La Formula 1 torna a casa: in questo weekend si disputerà il Gran Premio di Gran Bretagna sul circuito di Silverstone, lì dove il campionato del mondo è nato nel 1950. Su questo tracciato, sebbene con un layout profondamente diverso, si disputò il primo Gran Premio valido per il campionato del mondo, vinto da Nino Farina su Alfa Romeo; e sempre su questo tracciato, l'anno successivo, la Ferrari conquistò la prima vittoria in campionato con José Froilan Gonzalez.

72° GRAN PREMIO DI GRAN BRETAGNA
SILVERSTONE

Round 10/21 - 12/13/14 luglio 2019
1007° Gran Premio

Si arriva in Inghilterra reduci dal Gran Premio d'Austria, che ha visto Max Verstappen bissare il successo dello scorso anno al termine di una gara eccezionale. L'alfiere della Red Bull, scattato dalla seconda posizione, a causa di problemi con la frizione si è ritrovato quasi a centro gruppo alla fine del primo giro. Da lì è iniziata la sua rimonta che l'ha portato a sorpassare uno dopo l'altro tutti i piloti davanti a lui. A farne le spese Charles Leclerc, in testa fin dal primo giro e superato a poche tornate dalla fine, con un seguito di polemiche in quanto Verstappen ha leggermente accompagnato fuori dalla traiettoria il giovane monegasco. I commissari, pur investigando l'episodio, hanno poi deciso di lasciar perdere e così l'olandese ha potuto conservare la vittoria. Evidente la delusione di Leclerc che ha ancora rimandato l'appuntamento con la prima vittoria in carriera.

Battuta d'arresto per la Mercedes mai apparsa in grado di lottare per la vittoria durante l'intero weekend. Bottas è stato protagonista di una gara assolutamente anonima, conclusa comunque al terzo posto; Hamilton, che partiva quarto a seguito di una penalità, ha terminato quinto dopo una gara travagliata. La casa della stella a tre punte ha parlato di seri problemi di surriscaldamento che hanno compromesso la performance di entrambe le vetture.

Il Gran Premio si disputa sul tracciato di Silverstone, una piccola cittadina di circa 2000 abitanti che sorge nel cuore delle West Midlands tra Milton Keynes (sede operativa tra l'altro della Red Bull) e Northampton. Il tracciato in origine era ricavato dall'unione delle strade perimetrali di quello che era un vecchio aeroporto della RAF, utilizzato durante la seconda guerra mondiale e che fino ad una decina di anni fa veniva occasionalmente ancora usato per piccoli voli turistici o a brevissimo raggio.

Il layout del tracciato è stato modificato molte volte nel corso degli anni, tuttavia la modifica più radicale è senza dubbio quella effettuata nel 2010. È stata infatti spostata la partenza sul rettilineo tra le curve Club e Abbey, allungando il circuito con l'utilizzo di un rettilineo - il Wellington Straight - ricavato da una delle piste del vecchio aeroporto. Questo immette nella vecchia curva Brooklands. Si è saltata, insomma, tutta la parte che andava dalla ex curva Abbey alla Priory. Le modifiche non hanno trovato il favore degli appassionati, sebbene Silverstone resti ancora una di quelle piste vecchio stampo e che servono per saggiare la bontà di una vettura. Una pista di pura aerodinamica insomma, come Barcellona, sebbene molto più favorevole ai sorpassi.

Sebbene Silverstone sia la pista che ha ospitato più edizioni del Gran Premio di Gran Bretagna, in passato si è anche corso a Brands Hatch e ad Aintree. Il Gran Premio di Gran Bretagna è inoltre l'unico, insieme al Gran Premio d'Italia, ad essere sempre stato presente in calendario dal 1950 ad oggi; ed è notizia di questi giorni che gli organizzatori della gara inglese hanno trovato un accordo con la FOM per ospitare la Formula 1 a Silverstone almeno fino al 2024.

La Mercedes avrà sicuramente voglia di riscattare la brutta performance austriaca e le previsioni non lasciano intendere il contrario. La casa di Stoccarda sta dominando questo mondiale sotto tutti i punti di vista e arriva a Silverstone da assoluta favorita. Hamilton ha vinto quattro delle ultime cinque edizioni partendo cinque volte dalla pole position. I numeri parlano da soli.

Da tenere d'occhio, dato che siamo in Inghilterra, il meteo. La pioggia può fare capolino da un momento all'altro andando a sconvolgere l'andamento della gara. Al momento non sono previste sorprese, ma le temperature dovrebbero essere abbastanza fresche. Attenzione alle gomme: il tracciato è stato completamente riasfaltato per eliminare dei dossi e per migliorare il drenaggio. La Pirelli, così come accaduto in Bahrain e a Barcellona, porterà le tre gomme più dure della gamma (C1, C2 e C3).

Per quanto riguarda il tracciato, rispetto al 2018 la zona DRS che proseguiva lungo tutta curva 1 è stata rimossa dopo le polemiche dello scorso anno, mentre all'esterno della curva Luffield - che immette sul vecchio traguardo - è stata ridotta la zona esterna al cordolo con l'aumento dell'area di ghiaia. Una felice novità. 

Ultima nota riguarda la Haas, con Rich Energy che ha comunicato di aver chiuso il contratto di sponsorizzazione sul team americano. Team che, di suo, parla ancora di Title Sponsor.

LA MAPPA

Silverstone_Circuit

I NUMERI DEL GRAN PREMIO

DATI TECNICI

Nazione: Regno Unito
Circuito: Silverstone Circuit
Posizione: Google Maps
Lunghezza del circuito: 5,891 km
Giri da percorrere: 52
Distanza totale: 306,227 km
Numero di curve: 18
Senso di marcia: orario
Mescole Pirelli: C1 (Hard), C2 (Medium), Ce (Soft)
Apertura farfalla: 62% della percorrenza
Primo Gran Premio: 1950

I RECORD

Giro gara: 1:30.621 - L Hamilton - Mercedes - 2017
Distanza: 1h21:27.430 - L Hamilton - Mercedes - 2017
Vittorie pilota: 5 - J Clark, A Prost, L Hamilton
Vittorie team: 17 - Ferrari
Pole pilota: 6 - L Hamilton
Pole team: 15 - Ferrari
Km in testa pilota: 1.693 - J Clark
Km in testa team: 5.309 - Ferrari
Migliori giri pilota: 7 - N Mansell
Migliori giri team: 20 - Ferrari
Podi pilota: 8 - L Hamilton
Podi team: 55 - Ferrari

PIRELLI: LA PREVIEW


GOMME: LE SCELTE DEI PILOTI


ALBO D'ORO

Year Circuit Date Winning Driver Team Laps
70 2019 Silverstone Circuit 14 luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 52
69 2018 Silverstone Circuit 8 luglio Germania Sebastian Vettel Italia Ferrari 52
68 2017 Silverstone Circuit 16 luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 51
67 2016 Silverstone Circuit 10 luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 52
66 2015 Silverstone Circuit 5 Luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 52
65 2014 Silverstone Circuit 6 Luglio Regno Unito Lewis Hamilton Germania Mercedes 52
64 2013 Silverstone Circuit 30 Giugno Germania Nico Rosberg Germania Mercedes 52
63 2012 Silverstone Circuit 8 Luglio Australia Mark Webber Austria Red Bull 52
62 2011 Silverstone Circuit 10 Luglio Spagna Fernando Alonso Italia Ferrari 52
61 2010 Silverstone Circuit 11 Luglio Australia Mark Webber Austria Red Bull 52
60 2009 Silverstone Circuit 21 Giugno Germania Sebastian Vettel Austria Red Bull 60
59 2008 Silverstone Circuit 6 Luglio Regno Unito Lewis Hamilton Regno Unito McLaren 60
58 2007 Silverstone Circuit 8 Luglio Finlandia Kimi Räikkönen Italia Ferrari 59
57 2006 Silverstone Circuit 11 Giugno Spagna Fernando Alonso Francia Renault 60
56 2005 Silverstone Circuit 10 Luglio Colombia Juan Pablo Montoya Regno Unito McLaren 60
55 2004 Silverstone Circuit 11 Luglio Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 60
54 2003 Silverstone Circuit 20 Luglio Brasile Rubens Barrichello Italia Ferrari 60
53 2002 Silverstone Circuit 7 Luglio Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 60
52 2001 Silverstone Circuit 15 Luglio Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren 60
51 2000 Silverstone Circuit 23 Aprile Regno Unito David Coulthard Regno Unito McLaren 60
50 1999 Silverstone Circuit 11 Luglio Regno Unito David Coulthard Regno Unito McLaren 60
49 1998 Silverstone Circuit 12 Luglio Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 60
48 1997 Silverstone Circuit 13 Luglio Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams 59
47 1996 Silverstone Circuit 14 Luglio Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams 61
46 1995 Silverstone Circuit 16 Luglio Regno Unito Johnny Herbert Italia Benetton 61
45 1994 Silverstone Circuit 10 Luglio Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams 60
44 1993 Silverstone Circuit 11 Luglio Francia Alain Prost Regno Unito Williams 59
43 1992 Silverstone Circuit 12 Luglio Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 59
42 1991 Silverstone Circuit 14 Luglio Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 59
41 1990 Silverstone Circuit 15 Luglio Francia Alain Prost Italia Ferrari 64
40 1989 Silverstone Circuit 16 Luglio Francia Alain Prost Regno Unito McLaren 64
39 1988 Silverstone Circuit 10 Luglio Brasile Ayrton Senna Regno Unito McLaren 65
38 1987 Silverstone Circuit 12 Luglio Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 65
37 1986 Brands Hatch 13 Luglio Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Williams 75
36 1985 Silverstone Circuit 21 Luglio Francia Alain Prost Regno Unito McLaren 65
35 1984 Brands Hatch 22 Luglio Austria Niki Lauda Regno Unito McLaren 71
34 1983 Silverstone Circuit 16 Luglio Francia Alain Prost Francia Renault 67
33 1982 Brands Hatch 18 Luglio Austria Niki Lauda Regno Unito McLaren 76
32 1981 Silverstone Circuit 18 Luglio Regno Unito John Watson Regno Unito McLaren 68
31 1980 Brands Hatch 13 Luglio Australia Alan Jones Regno Unito Williams 76
30 1979 Silverstone Circuit 14 Luglio Svizzera Clay Regazzoni Regno Unito Williams 68
29 1978 Brands Hatch 16 Luglio Argentina Carlos Reutemann Italia Ferrari 76
28 1977 Silverstone Circuit 16 Luglio Regno Unito James Hunt Regno Unito McLaren 68
27 1976 Brands Hatch 18 Luglio Austria Niki Lauda Italia Ferrari 76
26 1975 Silverstone Circuit 19 Luglio Brasile Emerson Fittipaldi Regno Unito McLaren 56
25 1974 Brands Hatch 20 Luglio Sudafrica Jody Scheckter Regno Unito Tyrrell 75
24 1973 Silverstone Circuit 14 Luglio Stati Uniti Peter Revson Regno Unito McLaren 67
23 1972 Brands Hatch 15 Luglio Brasile Emerson Fittipaldi Regno Unito Lotus 76
22 1971 Silverstone Circuit 17 Luglio Regno Unito Jackie Stewart Regno Unito Tyrrell 68
21 1970 Brands Hatch 18 Luglio Austria Jochen Rindt Regno Unito Lotus 80
20 1969 Silverstone Circuit 19 Luglio Regno Unito Jackie Stewart Francia Matra 84
19 1968 Brands Hatch 20 Luglio Svizzera Jo Siffert Regno Unito Lotus 80
18 1967 Silverstone Circuit 15 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 80
17 1966 Brands Hatch 16 Luglio Australia Jack Brabham Regno Unito Brabham 80
16 1965 Silverstone Circuit 10 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 80
15 1964 Brands Hatch 11 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 80
14 1963 Silverstone Circuit 20 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 82
13 1962 Aintree Motor Racing Circuit 21 Luglio Regno Unito Jim Clark Regno Unito Lotus 75
12 1961 Aintree Motor Racing Circuit 15 Luglio Germania Wolfgang von Trips Italia Ferrari 75
11 1960 Silverstone Circuit 16 Luglio Australia Jack Brabham Regno Unito Cooper 77
10 1959 Aintree Motor Racing Circuit 18 Luglio Australia Jack Brabham Regno Unito Cooper 75
9 1958 Silverstone Circuit 19 Luglio Regno Unito Peter Collins Italia Ferrari 75
8 1957 Aintree Motor Racing Circuit 20 Luglio Regno Unito Stirling Moss Regno Unito Vanwall 64
7 1956 Silverstone Circuit 14 Luglio Argentina Juan Manuel Fangio Italia Ferrari 101
6 1955 Aintree Motor Racing Circuit 16 Luglio Regno Unito Stirling Moss Germania Mercedes 90
5 1954 Silverstone Circuit 17 Luglio Argentina José Froilán González Italia Ferrari 90
4 1953 Silverstone Circuit 18 Luglio Italia Alberto Ascari Italia Ferrari 90
3 1952 Silverstone Circuit 19 Luglio Italia Alberto Ascari Italia Ferrari 85
2 1951 Silverstone Circuit 14 Luglio Argentina José Froilán González Italia Ferrari 90
1 1950 Silverstone Circuit 13 Maggio Italia Nino Farina Italia Alfa Romeo 70

GLI ORARI


Per i testi, anteprima a cura di Domenico Della Valle. Riassunto storico a cura di Francesco Ferrandino. Mappa circuito e grafica orari a cura di Francesco Ferraro. Impaginazione a cura di Alessandro Secchi.



Condividi