F1 | GP Ungheria, qualifiche: la parola alla Toro Rosso e Renault

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Vi riportiamo quanto dichiarato dai piloti della Toro Rosso e Renault al termine delle qualifiche del Gran Premio d’Ungheria.

Toro Rosso

Carlos Sainz: “Che sessione di qualifiche! Non pensavamo neanche di entrare in Q3, ma all’improvviso, la qualifica si è completamente ribaltata. Mi sono sentito molto a mio agio con la pioggia, che ha certamente aiutato. È stata la sessione di qualifiche più dura della mia carriera. Molto impegnativa! Ma siamo stati nel posto giusto al momento giusto, e siamo finiti in un’ottima posizione per la gara“.

Daniil Kvyat: “Abbiamo fatto un cattivo lavoro nel gestire le cose quando contava davvero. Siamo stati lenti a montare le slick, mi sono trovato nel traffico e ho fatto il giro che contava dietro Button. Io mi prendo sempre le mie responsabilità quando faccio un cattivo lavoro, oggi è stato un po’ il contrario. In questo caso, la dodicesima posizione era il massimo che potessimo fare. Faremo del nostro meglio per recuperare in gara“.

Renault

Kevin Magnussen: “È stato deludente non ottenere di più oggi, perché sembravamo essere messi meglio rispetto al solito. Erano condizioni di pista molto difficili, perché non si riusciva a vedere molto. È comunque un weekend positivo, in termini di progressi fatti. Cercheremo di recuperare il più possibile in gara“.

Jolyon Palmer: “La decima posizione è fantastica – ma questa è arrivata nelle prove libere, non in qualifica. Oggi è stata una giornata difficile, tra le buone prove libere del mattino e le condizioni in qualifica. Non eravamo in pista al momento giusto e non ho potuto fare un altro tentativo prima della bandiera rossa, che non mi ha permesso di migliorare“.

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

Avatar of Alessandra Leoni
Alessandra Leonihttps://saturnalia.portfoliobox.net
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere, suonare e cantare.

ALTRI DALL'AUTORE