F1 | GP Ungheria 2021, la cronaca della gara

F1GP UngheriaGran Premi
Tempo di lettura: 7 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
1 Agosto 2021 - 19:15
Home  »  F1GP UngheriaGran Premi

Esteban Ocon vince un GP Ungheria completamente pazzo dopo la doppia carambola del via

Sulla griglia di partenza la pioggia fa la sua comparsa a 40 minuti dall’inizio della gara, con le strategie che vengono stravolte. Tutte le monoposto partono su gomma intermedia.

Giovinazzi torna ai box e rischia la gomma slick prima della partenza.

Giro 1 | Incredibile quello che succede al via con Valtteri Bottas che parte male, viene passato da Norris e poi sbaglia frenata toccando l’inglese. Norris colpisce Verstappen, Bottas prende Perez e oltre a loro ci sono altri contatti con Stroll e Leclerc. Come risultato delle mille toccate Perez, Stroll, Leclerc e Bottas si ritirano. Il canadese sbaglia completamente la frenata e va sull’erba centrando poi la Ferrari del monegasco che, a sua volta colpisce la McLaren di Ricciardo. Entra la Safety Car.

Giro 2 | Verstappen, Mazepin, Norris e Giovinazzi tornano ai box, con l’olandese che ha evidenti danni al fondo. Viene data bandiera rossa.

Giro 3 | Si entra ai box con quest’ordine di classifica: Hamilton, Ocon, Vettel, Sainz, Tsunoda, Latifi, Alonso, Russell, Raikkonen, Schumacher, Gasly, Ricciardo, Verstappen, Mazepin, Norris, Giovinazzi. Si torna in pista dopo oltre 25 minuti di sosta con la pioggia che ha lasciato il posto al sole.

Le monoposto effettuano il loro giro di ritorno alla griglia e all’arrivo all’ingresso della pitlane tutti tranne Hamilton rientrano ai box per montare le gomme da asciutto.

Giro 4 | Hamilton parte in griglia da solo e dopo i piloti fermi in pitlane possono partire con Ocon, Vettel, Russell (che rallenta) e via via gli altri.

Giro 5 | Hamilton rientra ai box adesso e torna in pista ultimo, con Ocon che prende la testa della corsa davanti a Vettel e Latifi. Anche Mazepin e Norris intanto sono ritirati.

Giro 6 | Ocon comanda su Vettel, Latifi. Tsunoda, Sainz Alonso. Il ritiro di Mazepin è dovuto ad un unsafe release di Raikkonen.

Giro 7 | Verstappen è 11° con Hamilton che sta arrivando da dietro.

Giro 8 | Ocon ha 1.8 su Vettel e 8 secondi su Latifi. Seguono Tsunoda, Sainz, Alonso, Russell, Raikkonen, Ricciardo.
Giro 10 | Hamilton prende la posizione su Giovinazzi. 10 secondi di Stop & Go proprio per l’italiano per eccesso di velocità in pitlane.

Giro 13 | Ocon e Vettel hanno 9 secondi di vantaggio su LAtifi e Tsunoda. Sainz continua in quinta posizione. Gasly si difende bene da Hamilton.

Giro 14 | Bel sorpasso di Verstappen su Mick Schumacher per la decima posizione con una leggera sportellata in curva 2. 10 secondi di penalità anche per Raikkonen per unsafe release.

Giro 15 | Gasly passa a sua volta Schumacher.
Giro 16 | Anche Hamilton passa Mick mentre Raikkonen sconta la sua penalità ai box.

Giro 17 | Hamilton fa segnare il GPV ma si lamenta della sua Mercedes con il team.
Giro 18 | Vettel è sotto il secondo su Ocon e può iniziare ad usare il DRS.
Giro 19 | Il tedesco inizia a mettere pressione sul francese in testa.
Giro 20 | Hamilton rientra ai box e monta la gomma dura mentre Raikkonen fa segnare il giro più veloce.

Giro 21 | Ocon cerca di scrollarsi di dosso Vettel. Ci riesce per un giro ma poi il tedesco torna sotto. Tornano ai box sia Ricciardo che Verstappen. Entrambi rientrano alle spalle dell’inglese.

Giro 23 | Pit per Tsunoda mentre Hamilton fa segnare il GPV.
Giro 24 | Dentro anche Latifi per il suo pit. Hamilton passa Schumacher per l’ottava posizione.

Giro 26 | Ocon mantiene 1 secondo di vantaggio su Vettel. Sainz è terzo a 15 secondi, Alonso è 4° a 18. Seguono Gasly, Tsunoda, Latifi, Hamilton, Schumacher, Russell, Ricciardo, Verstappen, Raikkonen e Giovinazzi.
Giro 28 | Hamilton passa Latifi per la settima posizione.

Giro 30 | Al trentesimo giro sembra passata già una vita. Ocon comanda con 2.2 su Vettel, 13 su Sainz, 17 su Alonso, 30 su Gasly.
Giro 31 | Gasly rientra ai box per il suo pit. Il francese torna in pista con le dure.
Giro 32 | Hamilton sfila Tsunoda con un bel sorpasso all’esterno di curva 4 e ha strada libera fino ad Alonso. Sainz rientra al box ed esce di fronte a Hamilton.

Giro 35 | Ocon e Vettel non si fermano ancora, con Alonso che gira come loro e Sainz e Hamilton che stanno recuperando. Mick Schumacher torna ai box dopo aver perso le posizioni da Russell, Ricciardo e Verstappen.

Giro 37 | Vettel torna ai box e rientra in terza posizione alle spalle di Alonso e davanti a Sainz e Hamilton.

Giro 38 | Ocon rientra a sua volta ed esce riuscendo a difendersi per pochissimo da Sebastian Vettel, mentre Alonso passa temporaneamente in testa.

Giro 39 | Lo spagnolo rientra ai box e torna in pista alle spalle di Sainz e Hamilton in quinta posizione. Gran sorpasso di Gasly su Latifi.

Giro 41 | La situazione ora vede Ocon davanti a Vettel, Sainz, Hamilton, Alonso, Tsunoda, Gasly. Verstappen rientra ai box e monta gomma media.
Giro 42 | Vettel ha ancora il DRS su Ocon ma non riesce ad affondare bene la frenata in curva 1 andando leggermente lungo. Alonso fa segnare il GPV.
Giro 43 | Occhio a Carlos Sainz. Lo spagnolo gira più veloce dei primi due.
Giro 45 | La battaglia in testa vede Ocon mantenere un leggero vantaggio su Vettel che, nonostante il DRS, non riesce a trovare lo spunto.
Giro 47 | Ocon comanda su Vettel, Sainz, Hamilton, Alonso, Tsunoda, Gasly, Latifi, Russell, Ricciardo.
Giro 48 | Hamilton rientra ai box e monta gomma media tornando in pista alle spalle di Alonso.

Giro 49 | Sebastian Vettel ci prova stavolta ma per un pelo non riesce ad affondare il colpo.

Giro 50 | Altro tentativo del tedesco che va ancora a vuoto.
Giro 51 | Intanto Hamilton vola anche se è lontano 10 secondi da Alonso.
Giro 52 | Ocon riesce a tenere a distanza Vettel, Sainz è a 5 secondi dal tedesco con Alonso alle spalle.

Giro 54 | Alle spalle di Ocon e Vettel adesso Sainz deve difendersi sia da Alonso che da Hamilton.
Giro 55 | Gran battaglia tra Alonso e Hamilton con lo spagnolo che si difende da campione su Lewis in curva 4.

Giro 57 | Ancora tentativo di Hamilton e ancora Alonso che resiste da campione.
Giro 58 | Davanti Ocon mantiene quel secondo prezioso su Vettel che gli permette di restare davanti al tedesco.
Giro 61 | Gran sorpasso di Verstappen su Ricciardo che gli vale la decima posizione.

Giro 62 | Lo spagnolo usa ogni millimetro per difendersi dalla Mercedes mentre Sainz respira davanti a loro.
Giro 63 | Difesa ancora allucinante di Fernando Alonso su Lewis Hamilton.
Giro 65 | Finalmente Hamilton passa, sfruttando un piccolissimo errore di Alonso in curva 1. Ma la gara di Fernando è da cineteca.

Giro 67 | Ora Hamilton è già in coda a Sainz.
Giro 68 | L’inglese trova lo spiraglio per passare al primo colpo sulla Ferrari.

Giro 69 | Alonso è arrivato su Sainz mentre davanti Ocon ora è comodo con 1.5 su Vettel che non ne ha più. Hamilton rincorre i primi due ma sembra ancora lontano.
Giro 70 | Esteban Ocon, con una gara magistrale, vince il GP Ungheria 2021 davanti a Sebastian Vettel e Lewis Hamilton, che per un poco non riesce a passare il tedesco. Carlos Sainz è ottimo quarto davanti ad un Fernando Alonso, votato driver of the day. Le coppie AlphaTauri e Williams portano a casa punti importanti con Gasly sesto davanti a Tsunoda, Latifi e Russell con questi due per la prima volta in top ten. Max Verstappen conclude al decimo posto una gara complicatissima.

Immagine di copertina: Twitter – F1