F1 | GP Ungheria 2019, qualifiche: McLaren, Haas, Alfa Romeo

F1
GP Ungheria 2019, qualifiche: McLaren, Haas, Alfa Romeo

Top-10 per le McLaren, Grosjean e Raikkonen. Magnussen out in Q2. Giovinazzi penalizzato di 04 Agosto 2019, 11:55

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Alfa Romeo dopo le qualifiche del Gran Premio d'Ungheria 2019. Ancora conferme per la McLaren, sempre più quarta forza della griglia, piazzando Lando Norris e Carlos Sainz Jr. in quarta fila. Q3 anche per un redivivo Romain Grosjean con la Haas, e per il sempre concreto Kimi Raikkonen con l'Alfa, entrambi in quinta fila. Kevin Magnussen partirà 14°, mentre solo 17° Antonio Giovinazzi, penalizzato di tre posizioni per 'impeding' ai danni di Lance Stroll in Q1.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"La vecchia monoposto è arrivata in Q3; inizialmente ho faticato un pò, ma alla fine ci siamo riusciti. Ad essere onesti, è stato un fine settimana difficile. Stiamo lottando con il carico aerodinamico, che è sostanzialmente lo stesso di Hockenheim, ovvero il massimo che abbiamo a disposizione. Qui a Budapest chiaramente non è abbastanza. In Q1 abbiamo sofferto, in Q2 le cose sono un pò migliorate, in Q3 siamo riusciti ad estrarre il massimo dal nostro pacchetto. Per la gara, però, sono preoccupato. Sarà dura per noi riuscire a far durare a lungo gli pneumatici, dato che ci manca tanto grip. Qui è difficile superare. Io lotterò e vedremo dove riusciremo a concludere la gara".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

"Siamo passati dall'essere 4° in Q1 all'essere 15° in Q2. Non so cosa sia successo, ma questa monoposto vive di alti e bassi. La finestra di funzionamento degli pneumatici è piccolissima, l'abbiamo visto anche in Austria. Lì ho sofferto per superare la Q1 e la Q2; poi, in Q3, ho ottenuto addirittura il 5° tempo. Questa macchina entra ed esce dalla giusta finestra anche all'interno della stessa sessione. In Q1 ha funzionato alla perfezione, mentre in Q2 non avevo grip. Nel mio ultimo tentativo ho trovato del traffico, ma ciò non influisce sul funzionamento degli pneumatici. Stiamo cercando di capire il massimo da questa situazione, ma è dura. Domani partirò 15° su un circuito dove è difficile passare".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

"È stata una bella qualifica, di certo un bel passo in avanti rispetto a Hockenheim, ed è bello tornare in Q3. Non è stato facile, anche perché i team di centro gruppo sono tutti vicini; ma io mi sono sentito a mio agio con la monoposto fin dalla FP1, e ne sono contento. Durante le qualifiche abbiamo apportato un paio di modifiche, che alla fine si sono rivelate utili. Piazzarci 7° ed 8°, alle spalle dei tre top team, è un buon risultato sia per me che per Carlos. Ringrazio di cuore i ragazzi del team, sia qui che in fabbrica. Ora non ci resta che concretizzare in gara".

55 | CARLOS SAINZ

"È stata una giornata positiva per il team. Prima di cominciare questo weekend non eravamo sicuri di cosa avremmo potuto fare; ma, con il giusto lavoro a livello di set-up, siamo riusciti a piazzare entrambe le monoposto in Q3. Per quel che mi riguarda, ho cominciato la Q1 con qualche problema di bilanciamento; fortunatamente ne siamo venuti a capo e, con il proseguire della sessione, siamo migliorati sempre più, fino a completare un bel giro in Q3. Questa 7° ed 8° posizione sono un'ottima notizia per il team, e da qui possiamo porre le basi per una bella gara domani (oggi ndr)".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

"È un pò deludente essere solo 10° ma, d'altro canto, sono riuscito a fare il mio miglior giro del weekend quanto contava davvero; per cui non posso lamentarmi. La monoposto si è ben comportata, anche se paghiamo qualcosa nei confronti della McLaren, che rappresenta il nostro target. Domani (oggi ndr) sarà tutta un'altra storia; il fatto di non aver potuto girare venerdì lascia molte domande in termini di passo gara, ma sarà lo stesso per tutti".

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

"È stata una sessione di qualifica molto complicata. In Q1 sono finito largo in curva 11, e da lì in poi non ho avuto un gran feeling, per cui dovremo controllare se è successo qualcosa alla monoposto. La parte centrale del gruppo è come sempre molto vicina e i dettagli fanno la differenza; oggi (ieri ndr) noi non siamo stati molto efficaci. Non siamo dove saremmo voluti essere in griglia, soprattutto a causa della penalità; ma abbiamo da esaminare un bel pò di dati in vista della gara. È dura dire se saremo competitivi sul passo, ma spero che riusciremo ad esserlo".


Condividi