Matomo

F1 | GP Turchia 2020, gara: Lewis Hamilton vince una corsa folle ed è 7 volte Campione! Perez 2°, Vettel 3°

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Hamilton ce l’ha fatta. Vince una gara difficilissima e raggiunge Michael Schumacher

Sono lacrime quasi inarrestabili quelle che colgono Lewis Hamilton dopo il traguardo del GP Turchia. L’inglese vince una gara difficilissima ed è sette volte campione del mondo, raggiungendo Michael Schumacher anche nell’ultima classifica che gli restava.

Lewis è paziente nella gara che può dargli il titolo. Parte con calma, lascia sfogare gli altri, approfitta degli errori davanti e quando conta fa quello che deve. Decide insieme al team di non effettuare la seconda sosta e punta tutto sulla gestione delle gomme intermedie, che fa durare ben 50 giri. È la mossa decisiva, quella che gli consegna il settimo titolo iridato.

Al secondo posto un altro protagonista su singola sosta, Sergio Perez. Il messicano mette in campo l’esperienza e conquista meritatamente il podio, resistendo prima all’assalto di Max Verstappen (che si gira) e gestendo a sua volta le gomme intermedie fino alla fine, quando deve sudare incredibilmente il podio dal ritorno delle Ferrari. Charles Leclerc prova alla fine a portargli via la posizione ma va lungo e perde sia la seconda che la terza, in favore di un ottimo Sebastian Vettel che va finalmente a podio per la prima volta in questa stagione.

Quinta posizione per un ottimo Carlos Sainz con la McLaren, davanti alle due Red Bull. Max Verstappen è uno degli sconfitti di giornata, protagonista di diversi errori dovuti al nervosismo dopo aver perso la pole ieri per un soffio. Albon è settimo davanti all’altra McLaren di Norris e alla Racing Point del poleman Stroll. La strategia Racing Point con doppia sosta non lo premia e il canadese sprofonda in classifica. A chiudere la top ten è Daniel Ricciardo con la Renault.

Ritirati Magnussen, Grosjean, Latifi e Giovinazzi.

Segue il risultato di gara. A seguire la cronaca completa di un lunghissimo Gran Premio di Turchia.

Immagine di copertina: Twitter – Mercedes


ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE