F1 | GP Turchia 2020, gara: Lewis Hamilton vince una corsa folle ed è 7 volte Campione! Perez 2°, Vettel 3°

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Hamilton ce l’ha fatta. Vince una gara difficilissima e raggiunge Michael Schumacher

Sono lacrime quasi inarrestabili quelle che colgono Lewis Hamilton dopo il traguardo del GP Turchia. L’inglese vince una gara difficilissima ed è sette volte campione del mondo, raggiungendo Michael Schumacher anche nell’ultima classifica che gli restava.

Lewis è paziente nella gara che può dargli il titolo. Parte con calma, lascia sfogare gli altri, approfitta degli errori davanti e quando conta fa quello che deve. Decide insieme al team di non effettuare la seconda sosta e punta tutto sulla gestione delle gomme intermedie, che fa durare ben 50 giri. È la mossa decisiva, quella che gli consegna il settimo titolo iridato.

Al secondo posto un altro protagonista su singola sosta, Sergio Perez. Il messicano mette in campo l’esperienza e conquista meritatamente il podio, resistendo prima all’assalto di Max Verstappen (che si gira) e gestendo a sua volta le gomme intermedie fino alla fine, quando deve sudare incredibilmente il podio dal ritorno delle Ferrari. Charles Leclerc prova alla fine a portargli via la posizione ma va lungo e perde sia la seconda che la terza, in favore di un ottimo Sebastian Vettel che va finalmente a podio per la prima volta in questa stagione.

Quinta posizione per un ottimo Carlos Sainz con la McLaren, davanti alle due Red Bull. Max Verstappen è uno degli sconfitti di giornata, protagonista di diversi errori dovuti al nervosismo dopo aver perso la pole ieri per un soffio. Albon è settimo davanti all’altra McLaren di Norris e alla Racing Point del poleman Stroll. La strategia Racing Point con doppia sosta non lo premia e il canadese sprofonda in classifica. A chiudere la top ten è Daniel Ricciardo con la Renault.

Ritirati Magnussen, Grosjean, Latifi e Giovinazzi.

Segue il risultato di gara. A seguire la cronaca completa di un lunghissimo Gran Premio di Turchia.

Immagine di copertina: Twitter – Mercedes


P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci