F1 | GP Turchia 2020, anteprima Williams: parlano Russell, Latifi e Dave Robson

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’anteprima del team Williams per il GP Turchia 2020

George Russell

“Sono entusiasta che si torni a correre in Turchia, anche per la sfida ti guidare in un circuito nuovo. È stato gradevole avere un weekend di pausa per riflettere su quanto successo ad Imola ed imparare dal mio errore. Le recenti performance della macchina sono state incoraggianti e non vedo l’ora di capire cosa potremo raccogliere. In generale, mi sento più forte e pronto a lottare per questo weekend”.

Nicholas Latifi

“Sono davvero felice di arrivare ad Istanbul per GP Turchia e correre qui. È probabilmente uno dei nuovi tracciati che aspettavo maggiormente. Credo sia l’unico dove non sono mai stato, ed è bello per un pilota avere la sfida di imparare un nuovo circuito. Per quello che ho visto quando si è corso qui è sempre sembrato divertente. Come sempre, quando non ci sono dati recenti si creano delle opportunità per noi. Sono eccitato all’idea di poter capitalizzare da tutto questo, sperando di portare a casa un buon weekend”.

Dave Robson, Head of Vehicle Performance

“La stagione sta proseguendo bene, ora abbiamo una gara singola col GP Turchia prima di andare in Medio Oriente per completare la stagione con un triple header finale. Quello di Istanbul è uno dei layout migliori apparsi nel calendario negli ultimi 20 anni. Come Imola, gira in senso antiorario ed è caratterizzato da saliscendi che aumentano la sfida e lo spettacolo. La famosa curva 8 è il punto forte del circuito e metterà a dura prova auto e piloti, con forze G laterali davvero alte per un lungo tratto, richiedendo un gran sforzo fisico.

Si torna ad un format di gara normale, che ci permetterà di valutare diverse opzioni rispetto ad Imola. Il lavoro sarà incentrato sul capire l’asfalto ed il comportamento delle gomme per trovare un setup ideale a qualifica e gara. Sia a Portimao che ad Imola abbiamo fatto buoni progressi in queste condizioni. George e Nicholas hanno mostrato un buon passo ad Imola e se non fosse stato per un piccolo errore saremmo arrivati in top 10. Sebbene sia frustrante non esserci riusciti, siamo contenti di aver potuto raggiungere quella posizione, sperando di poterla consolidare nel GP Turchia”

Immagine di copertina:Williams

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE