F1 | GP Toscana 2020: la gara di Alex Albon (Red Bull), terzo al traguardo

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Segue l’analisi del GP Toscana 2020 di Alex Albon. Il pilota thailandese del team Red Bull ha chiuso terzo sotto la bandiera a scacchi

GP Toscana 2020, leggi il risultato di gara e la cronaca

Partenza senza acuti per il thailandese che beneficia dei problemi occorsi al suo compagno di squadra, ma viene a sua volta sopravanzato da Leclerc. La seconda partenza è decisamente peggiore con Albon che perde tre posizioni a vantaggio di Stroll, Ricciardo e Perez. Tuttavia, dimostra di avere un ottimo passo e, allungando lo stint di gara, sale in 3a posizione grazie anche alle soste dei piloti di fronte a lui. Rientrato a sua volta in pit-lane, scende al 5° posto, ma con coperture più fresche si riavvicina rapidamente a chi gli si trova davanti. La seconda bandiera rossa, causata da Stroll, porta alla terza partenza, ancora una volta non perfetta per Albon.

Sopravanzato da Perez alla San Donato, si riprende la posizione sul messicano all’esterno di Poggio Secco, chiudendo il giro in 4a piazza. Nelle tornate successive rimonta su Ricciardo e lo sopravanza senza troppi problemi. L’ottima competitività della Red Bull gli consente di gestire gli ultimi giri e di guadagnarsi il primo podio della carriera. Dopo due 4° e sei 5° posti, il thailandese riesce finalmente a salire sul podio, primo per la Thailandia e primo per il continente asiatico dalla 3a posizione di Kamui Kobayashi nel Gran Premio del Giappone 2012. Per la prima volta dal Gran Premio di Monaco 2018, vittoria di Ricciardo, la Red Bull sale sul podio con un pilota diverso da Max Verstappen.

Immagine di copertina: Twitter – Red Bull

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE