F1 | GP Toscana 2020, anteprima Alfa Romeo: parlano Raikkonen, Giovinazzi e Frederic Vasseur

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Segue l’anteprima del team Alfa Romeo per il GP Toscana 2020

Kimi Raikkonen

“Il Mugello è la pista dove ho fatto il mio primo test in assoluto con Sauber, negli anni 2000, ma dubito fortemente che quei giorni di vent’anni fa siano in grado di darmi quel vantaggio. Sarà bello tornarci con lo stesso team con cui ero quel giorno, ma non avremo tempo per metterci a ricordare il passato. Siamo qua per correre e speriamo di avere un buon weekend. Il circuito è nuovo per tutti e questo potrebbe rendere le cose interessanti, proprio perché nessuno ha dei dati specifici al riguardo e i piloti si dovranno abituare al circuito. Noi abbiamo fatto dei passi in avanti, sia in qualifica, sia in gara, ma non abbiamo ancora portato a casa dei punti, e deve rimanere il nostro obiettivo per il weekend”.

Antonio Giovinazzi

“La mia seconda gara di casa della stagione e un’altra occasione per fare progressi. Non ho mai corso al Mugello nella mia carriera, anche se ho fatto dei test nel 2018 prima di correre a Le Mans, ma ricordo che fosse un circuito molto divertente. Inoltre, sarà la prima gara della stagione dove avremo dei fan, anche se non molti, quindi non vedo l’ora di correre e di dare loro un buon spettacolo. Lo scorso weekend abbiamo avuto degli aspetti positivi e alcuni negativi: sembravamo avere più ritmo e di poter lottare con gli altri, specialmente alla partenza, ma la penalità ha messo fine alla mia gara. Possiamo costruire questo weekend sui passi avanti fatti e possiamo puntare a progredire ulteriormente”.

Frederic Vasseur, Team Principal

“Arriviamo alla fine del terzo triple-header della stagione, ma non possiamo mostrare fatica. Abbiamo fatto alcuni progressi, nonostante le classifiche non lo mostrino, e dobbiamo spingere al massimo per ridurre il gap dai team di fronte e lottare per la top ten con costanza. Abbiamo visto pochi giorni fa che le corse possono ribaltarsi rapidamente e dobbiamo essere pronti a cogliere ogni opportunità. A Monza le circostanze ci sono state contro ma la prossima volta la ruota potrebbe girare a nostro favore e dobbiamo lavorare per essere pronti. Le gare in seguito non lasciano molto tempo per recuperare, ma ognuno in pista e in fabbrica in Svizzera sta facendo il possibile per migliorare”.

Immagine di copertina: Twitter – Alfa Romeo

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

F1 | GP Toscana 2020, anteprima Alfa Romeo: parlano Raikkonen, Giovinazzi e Frederic Vasseur 2
Alessandra Leoni
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP e Superbike sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere.

ALTRI DALL'AUTORE